Giovani in agricoltura: finanziate tutte le domande

Coldiretti: “A buon fine la nostra azione”

“Ora è fatta: tutte le domande presentate dai giovani varesini per ottenere il sostegno per il loro primo insediamento in agricoltura, sono state finanziate”.
A darne notizia è la Coldiretti di Varese che nel dicembre scorso avviò una decisa azione sindacale sollecitando la Regione Lombardia a recuperare le risorse finanziarie necessarie a dare le risposte attese dai tanti giovani che avevano presentato domande per i contributi previsti dal Piano di sviluppo rurale.
“Dopo il primo riparto, su 10 domande presentate dai giovani varesini, ben 7 restarono a bocca asciutta. Una vera e propria beffa per i giovani che volevano investire il loro futuro in agricoltura – ricorda il Direttore di Coldiretti di Varese Tino Arosio -. Ci siamo mossi subito chiedendo all’Assessore regionale all’agricoltura De Capitani di recuperare i soldi necessari per sostenere il primo insediamento di tutti i giovani che volevano fare agricoltura. Una grossa mano ci è venuta dall’Assessore provinciale Bruni Specchiarelli, che abbiamo immediatamente coinvolto”.
Dopo qualche mese la prima parziale risposta: dalle 3 domande accolte nella prima fase si passò a 9. E’ di questi giorni invece la notizia che la Regione Lombardia ha recuperato le risorse per poter pagare praticamente anche l’ultima domanda ancora non finanziata.
Si tratta di una gran bella notizia – commenta fernando Fiori, Presidente di Coldiretti Varese -. Siamo contenti che la nostra iniziativa abbia dato i risultati attesi e di questo ringraziamo l’Assessore De Capitani. La Regione con questa azione ha dimostrato la volontà di sostenere davvero il ricambio generazionale in agricoltura. Questa è una straordinaria necessità del nostro Paese, dove il ricambio avviene a ritmi assai lenti. Avere giovani in agricoltura non significa fare il bene solo di un settore ma innanzitutto garantire il futuro ai nostri territori, poter assicurare anche in futuro le nostre straordinarie bellezze ambientali e le nostre eccellenti produzioni che fanno grande l’Italia nel mondo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.