Guenzani: “Saremo riconoscenti a chi ci ha aiutato”

Nel suo primo discorso da sindaco in consiglio comunale elogi alla Bianchi Clerici e un messaggio chiaro: "Sceglieremo persone competent per i posti di responsabilità, al di là del colore politico"

Il neo-eletto sindaco di Gallarate Edoardo Guenzani ha festeggiato la vittoria con i suoi sostenitori anche nell’aula consiliare di Palazzo Broletto dove ha preso la parola per un primo discorso. Segnali chiari sono stati inviati alla Lega Nord che ha spianato la vittoria al centrosinistra ma il suo discorso era rivolto anche agli elettori del Pdl.
«Non me l’aspettavo, è un risultato che va oltre le aspettative. Lo dobbiamo prima di tutto ai componenti della lista che ha portato avanti una campagna elettorale nei quartieri, tra la gente – ha detto Guenzani tra gli applausi – Io ho solo prestato la mia persona e la mia faccia ma intorno a me c’è un gruppo che mi tranquillizza e che mi ha fatto capire di essere davvero unito che renderà meno peno pesante l’impegno per me». Subito dopo è arrivata la battuta: «Mia moglie ora è qui presente ma non è venuta alla festa nella sede di Cedrate perchè era preoccupata e quando ha saputo che tutto stava andando bene mi ha detto “mi sento male”».

Nel suo primo discorso Guenzani ha voluto anche sottolineare come cercherà di dialogare con tutte le altre forze che «rappresentano il 60% dell’elettorato e non possono essere emarginate» Sull’avversaria leghista: «Giovanna Bianchi è stata una candidata auterervolissima – ha sottolineato – con le due liste civiche che l’hanno appoggiata abbiamo fatto un ragionamento sul programma che abbiamo scoperto non essere poi così diverso. Per questo è stato condiviso dalle due civiche che l’hanno sostenuta». Alla Lega Nord come partito la seconda carezza: «Anche chi non ha dato indicazioni di voto ha votato per noi. Per questo devo ringraziarli e sarò riconoscente per sempre – ha detto – Non c’è stato nessun accordo con nessuno, al di fuori della nostra lista, ma sceglieremo persone competenti per i posti di responsabilità, al di là del colore politico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.