“Ho citato una lettera pubblica, il PdL mi attacca”

Il coordinatore di Libertà per Gallarate Franco Liccati risponde ai sostenitori di Massimo Bossi, che lo hanno accusato di aver detto falsità

Riceviamo e pubblichiamo

È evidente che tutto ciò che non condividono in casa PDL è definito da loro "a sproposito", “falso”, “confusionario”. È un modus operandi che conosco molto bene.
Ma entriamo nel merito della critica che muove contro di me il PDL e cioè che avrei riportato posizioni di una lettera anonima e falsa. NON E’ ASSOLUTAMENTE COSI’
Io ho riportato la posizione letta sulla Prealpina, alla sezione Lettere al Direttore di martedì 24 maggio, pag. 37 che allego. La lettere è chiaramente firmata da i giovani della Compagnia delle Opere residenti a Gallarate, e non credo proprio che la Prealpina pubblichi una lettera anonima o non verificata, sarebbe un fatto grave.
L’occasione è lieta per porgere cordiali saluti.

Franco Liccati

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.