I sostenitori di Guenzani: “PdL getta solo fango, non hanno più nulla da dire”

Dopo l'ultimo attacco del candidato sindaco del centrodestra Massimo Bossi, i sostenitori "arancioni" replicano con tranquillità: "Parlano di cose che non c'entrano con la città, è sinonimo di debolezza"

«In merito alle incredibili e farneticanti dichiarazioni rese dal candidato Massimo Bossi non si ritiene di dovere replicare assolutamente nulla. Le cose dette sono una serie di menzogne che si sbugiardano da sole». È questa la posizione dell’intera coalizione che sostiene Edoardo Guenzani come sindaco.  L’ultimo attacco del candidato del centrodestra non preoccupano, così come il libretto firmato PdL in arrivo nelle cassette della posta: «Le parole di Massimo Bossi evidenziano solo la disperazione elettorale di chi non ha più nulla da dire per Gallarate. Gettare fango sull’avversario, stravolgendo le idee altrui e citando argomenti del tutto estranei ad un programma amministrativo, è il segno più evidente della propria debolezza. Per smentire quanto detto basta l’intelligenza dei nostri concittadini. Domenica e lunedì, poi, torniamo a occuparci di Gallarate e andiamo a votare per chi ha veramente a cuore tutti i cittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.