Il computer non funziona? Niente vaccinazioni

Un lettore ci ha segnalato la sua esperienza al servizio vaccinazioni dove il figlio è stato rimandato a casa perchè il sistema informatico non funzionava. La spiegazione dell'Asl

Gentile Varese news,

poche righe per segnalarvi l’evento di questa mattina che pare essere recidivo avvenuto presso il distretto sanitario di Castellanza ambulatorio vaccinazioni…

Il computer non funziona? i bambini non vengono vaccinati ma rimandati a domicilio o costretti ad attendere ore ed ore sperando in un eventuale ripristino del sistema operativo!

Mi domando…. avere a disposizione una copia cartacea da tenere in caso di bisogno??? In fin dei conti i vaccini sono programmati con largo anticipo!! L’evento è recidivo e stamane vi erano genitori già costretti in altre occasioni a un rientro a domicilio senza aver fatto il vaccino… genitori,me compresa, che prendono giorni o ore di permesso per portare i bambini… Basterebbe così poco per evitare un grande disagio ed è assurdo avere un’attività lavorativa così vincolata ad un sistema operativo!

Ringraziandovi per l’atenzione Vi porgo i più cordiali saluti… spesso siete stati un ottima via di comunicazione..

Cordialmente ringrazio.
 

Abbiamo chiesto spiegazioni all’Azienda sanitaria locale che ha così risposto:
«In riferimento alla segnalazione inviata, sentiti gli Operatori coinvolti del Centro Vaccinale di Castellanza, del Sistema Informativo Aziendali (SIA) e dalle verifiche effettuate sulle problematiche relative al programma di gestione delle vaccinazioni è emerso quanto segue:
 
In data 2 maggio u.s. si è verificato, nella prima mattinata, un blocco generale improvviso al programma vaccinazioni, blocco che ha interessato tutte le sedi vaccinali della provincia.
Di tale blocco è stata immediatamente informata l’Assistenza informatica dell’ASL, che si  è immediatamente attivata per risolvere la problematica, e l’Ufficio Relazioni con il Pubblico.
Gli Operatori del Centro Vaccinale di Castellanza hanno, inoltre, immediatamente informato del problema i genitori dei bambini già presenti per la seduta di vaccinazione.
Agli stessi è stato anche comunicata la possibilità di un sollecito ripristino del funzionamento, in quanto il tecnico del SIA aveva informato che stavano intervenendo sul sistema e di verificarne il ripristino ogni 10-20 minuti.
Nel protrarsi dell’attesa alcuni genitori hanno preferito andarsene, lasciando il proprio recapito telefonico per essere ricontattati per un nuovo appuntamento; gli stessi sono stati prontamente informati del ripristino e si è  provveduto a vaccinare i bambini, in buona parte nella giornata stessa.
L’attività vaccinale veniva poi ripresa infatti approssimativamente alle ore 10:30 (la prima vaccinazione veniva infatti effettuata alle ore 10.57) e  proseguiva regolarmente nel pomeriggio e per tutta la settimana.
 
Si ritiene inoltre necessario chiarire perchè non è corretto l’utilizzo delle copie cartacee.
L’impiego del programma informatico per la gestione e l’archiviazione di tutti i dati vaccinali relativi ai bambini residenti nella nostra Provincia (sono presenti e aggiornati i dati vaccinali delle persone nate dal 1990 ad oggi) è un requisito fortemente raccomandato dal Ministero della Salute e dalla Regione.
Il programma informatico rappresenta uno strumento necessario per garantire la corretta conoscenza della situazione vaccinale del bambino, ovverosia le vaccinazioni eseguite, i tempi esatti che devono intercorrere tra una dose di vaccino e l’altra, ecc.
Nel programma sono inoltre inserite le eventuali malattie che il bambino ha presentato, le eventuali reazioni a precedenti dosi di vaccino ed ogni altra informazione medica,  indispensabile per garantire la massima sicurezza dell’atto vaccinale eseguito sul bambino stesso.
L’atto della consultazione del programma informatico e la successiva registrazione delle vaccinazioni eseguite, non rappresentano pertanto atti formali, ma sono indispensabili per eseguire in sicurezza le vaccinazioni. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.