Il consigliere in bicicletta sulle orme di Garibaldi

Giovanni Bloisi partirà Sabato 28 maggio per ripercorrere le tappe dell'eroe dei due mondi in occasione del 150esimo anniversario dall'Unità

Giovanni BloisiGaribaldi ne aveva mille alle sue spalle, Giovanni Bloisi solo il suo zaino. L’eroe dei due mondi era un condottiero armato, il consigliere comunale di Varano Borghi sarà armato solo della sua bicicletta: ma lo spirito è il medesimo.
Sabato 28 maggio alle 11, davanti al municipio di via Nazario Sauro, salirà in sella per ripercorrere le tappe che le camice rosse fecero 151 anni fa per riunire l’Italia.
«Sono un viaggiatore da anni – spiega Bloisi – ho percorso tutto l’arco alpino e ogni volta mi piace trovare una motivazione per intraprendere i miei viaggi». E come non approfittare dell’anniversario dei 150 dall’unificazione? «L’idea mi è subito piaciuta, così abbiamo anche deciso di inserire la mia impresa nel calendario degli eventi dell’amministrazione comunale in occasione dei festeggiamenti per la ricorrenza».
Giovanni Bloisi si imbarcherà a Genova alla volta della Sicilia, dove ha preventivato un percorso di 900 chilometri nell’entroterra siciliano. Da lì sbarcherà in Calabria e lungo tutta la dorsale appenninica attraverserà la Locride, la Sila e il Pollino fino al monte Sirino al confine tra Calabria e Basilicata. E poi giù verso il mare: Sapri, il golfo del Cilento, la Costiera Amalfitana. Imperdibile la tappa a Teano, dove Garibaldi consegno la sovranità del regno delle Due Sicilie nelle mani di re Vittorio Emanuele II.
Da lì Bloisi taglierà verso l’entroterra per fare tappa finale al Quirinale a Roma prevista per il 25 giugno, dove spera in una foto col presidente Napolitano. «Con me – spiega Bloisi – porterò una copia della Costituzione italiana, una lettera di presentazione del mio sindaco e una maglietta che mi sono fatto da solo. L’intenzione è quella di bussare alla porta dei comuni che incontrerò lungo il mio percorso per una foto e qualche parola».
Sara dura? Molto probabilmente si, ma Blosi non sembra preoccuparsi, «le tappe saranno da 100 km al giorno con un carico totale di 40 chili. Dormirò sempre in tenda e mi appoggerò dove trovo»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.