Il Gelso: dieci buoni propositi di governo

La lista civica che sostiene il candidato Silvio Aimetti indica i punti principali del proprio programma elettorale

Il logo del GelsoLe dieci proposte della lista “Il Gelso” per l’amministrazione di Comerio

 
Scuola: Progetto scuola di eccellenza: creazione di una fondazione intitolata a Don Augusto Cereda ed al Prof. Oscar Orsini che avrà lo scopo di finanziare le attività didattiche (in aggiunta al piano di diritto allo studio). Nello specifico saranno finanziate attività riguardanti: INGLESE, INFORMATICA, TEATRO, AMBIENTE E TERRITORIO. Il Comune di Comerio stanzierà 100.000,00 Euro in 5 anni, si chiederà alle aziende ed agli imprenditori presenti sul territorio di compartecipare al progetto almeno con la stessa cifra (i contributi saranno deducibili), si attiverà quindi un processo virtuoso di partecipazione delle imprese nella scuola. Si chiederà anche ai Comuni di Barasso e Luvinate di partecipare al progetto.
 
Sociale: È nostra profonda convinzione che l’istituzione famigliare rappresenti il pilastro fondamentale su cui poggia la nostra società. Da qui discende la necessità che gli Enti Locali debbano farsi promotori di politiche sociali innovative, in particolar modo in tema di tutela della famiglia, dei giovani e degli anziani. Si vogliono istituire dei buoni gratuiti per l’acquisto di medicinali e farmaci per anziani o residenti a basso reddito attraverso un accordo tra Comune e farmacie della zona e provvedimenti di carattere sociale e fiscale che interessino prioritariamente famiglie e giovani, continuando e  sviluppando ulteriormente le iniziative ed i progetti implementati dalla Dott.ssa Guasco.
 
Cultura: Proseguimento delle attività culturali presso la Villa Tatti Talacchini, coinvolgimento associazioni  locali in progetti con le scuole sulla storia e le tradizioni del nostro territorio. Istituzione di una rassegna cinematografica estiva al Parco di Villa Tatti Talacchini.
 
Risorse e Servizi: Creazione di uno sportello di assistenza ed ascolto del cittadino.
Federalismo del Gelso: No a nuove tasse, Si alla riduzione del 20% in 5 anni della spesa corrente, collaborazione con i Comuni di Barasso e Luvinate.
Parcheggio gratuito alla stazione per i residenti. Servizio settimanale a domicilio per gli anziani non automuniti che si devono recare presso gli uffici comunali per pratiche o atti in generale. Verifica sulla possibilità di incrementare la connettività ad internet veloce.
Supporto alle attività commerciali del paese.
 
Viabilità: Installazione di semafori intelligenti in alcuni punti del paese (via Mattello). Riorganizzazione della viabilità a tutela dei pedoni (ad esempio: attraversamento pedonale via Orocco/Statale). Istituzione di un senso unico dalle 7:30 alle 8:30 in via Stazione durante il periodo scolastico per facilitare l’accesso alle scuole. Attuazione piano parcheggi previsto dal PGT.

Sicurezza: Rinegoziazione della convenzione in essere con il Comune di Gavirate per garantire una maggiore  presenza nel paese a tutela della sicurezza dei cittadini. Progetto videosorveglianza.

Ambiente e sicurezza: Ricerca di nuovi fornitori (energia elettrica e gas) per la pubblica illuminazione e per gli edifici comunali (con un notevole risparmio già dal primo anno). Installazione di 300 kW (fabbisogno di 150 abitazioni) di impianti alimentati con fonti di energia rinnovabile. Ridurre le emissioni di CO2 (anidride carbonica) degli stabili comunali utilizzando energie rinnovabili. Entrare tra i primi 50 comuni ricicloni della Regione Lombardia.
 
Edilizia pubblica: Completamento del recupero di Villa Tatti Talacchini e successivo recupero delle serre. Per quanto riguarda la palestra il Gelso, da sempre contrario alla realizzazione di un’opera “malpensata”, proverà, nel pieno rispetto delle norme in materia e previa consultazione della cittadinanza, a bloccare l’inizio dei lavori, impegnandosi a trovare una soluzione temporanea ed una definitiva a tale esigenza.
 
Edilizia privata: Favorire insediamenti a minor impatto paesaggistico (si è già costruito tanto, qualche volta male) e  promuovere il recupero di qualità dell’esistente premiando il basso consumo energetico.
 
Sport e Tempo Libero: Creare un percorso vita nel parco del Campo dei Fiori. Promuovere l’associazionismo sportivo presente sul nostro territorio. È rimasta solo la ciclistica. Una volta c‘era la podistica che organizzava la corsa non competitiva e poi quanti ricordi legati al torneo di calcio serale! Sostenere le attività dell’oratorio. Creare una ludoteca per aggregare i giovani (internet, libri, musica)

Segui il dibattito su Facebook

Segui lo speciale elettorale di Varesenews

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.