Il Pd reagisce agli attacchi: “Lega e PDL divisi tra loro, ma uniti dalla mancanza di idee”

Il segretario del Partito Democratico, Marco Viscarsi e il candidato sindaco, Samuele Astuti, rispondono alle accuse di Pdl e Lega Nord

 Quando due partiti importanti come Lega e Pdl non riescono a trovare un accordo dopo mesi e mesi di liti e di rivalità intestine è comprensibile che un po’ di ansia si generi tra chi ne gestisce la campagna elettorale.

Se poi il tuo principale avversario di centrosinistra si attiva con un progetto partecipato di costruzione di una coalizione ampia e coesa in cui partiti e società civile hanno pari dignità, mentre tu sei alle prese con un pezzo di Pdl (Forza Malnate) che sta con la Lega e un pezzo di Lega (Malnate ci Lega) che sta con il Pdl, forse è davvero il caso di preoccuparsi.

Come se non bastasse il centrosinistra malnatese ha molte idee innovative, mentre queste coalizioni non dicono nulla di nuovo rispetto al fallimentare progetto della precedente giunta Damiani che è stato sfiduciato dai tuoi stessi uomini.

Alle passate elezioni avevano entrambi cavalcato la battaglia contro la cementificazione, ma poi insieme hanno cercato, con un PGT scellerato, di costruire in maniera indiscriminata su Monte Morone e Cava Cattaneo: difficile ora proporsi di nuovo come i difensori delle poche aree verdi rimaste sul territorio

Sono tempi di crisi e bisogna parlare con gente che ha serie difficoltà, ma dopo aver introdotto l’IRPEF comunale ed essersi raddoppiati gli stipendi, anche su questo tema PDL e Lega sono in chiara difficoltà.

Certo ci sono sempre i progetti di lungo periodo, ma dopo aver millantato per tre anni opere faraoniche mai realizzate, come provare a convincere i cittadini malnatesi di valere qualcosa di più di un rotolo di cartaigenica tricolore?

Da questa crisi di idee e dalle profonde divisioni che lacerano Lega e PDL nasce il tormentone degli ultimi giorni, ovvero una fantomatica moschea a Malnate. Qualcuno ha ovviamente interesse a tenere alta la tensione su questo argomento, per mobilitare le proprie truppe o per vendere qualche copia in più di giornale. Per noi questo è un NON tema, proprio perché inesistente e assolutamente avulso dal contesto malnatese.

Sia il Partito Democratico che il candidato sindaco del centrosinistra hanno già risposto chiaramente dicendo che la questione, NON è nel programma, NON è un’esigenza del territorio e NON è stata chiesta da nessuno. Per noi la moschea NON si farà e sinceramente se la campagna elettorale dovesse continuare su questa china tanto vale chiedere ai candidati sindaci se sono favorevoli o meno ad avere il mare a Malnate. Probabilmente anche su questo argomento qualcuno sarebbe pronto a organizzare una fiaccolata, dimostrando per l’ennesima volta di essere a corto di idee

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.