“il PdL varesino sostiene la candidatura d Pirola Sindaco”

Serata affollata di big del Popolo della Libertà quella che si è svolta sabato sera a sostegno di Giuseppe Pirola, candidato per la lista Agorà, liberi e forti

Sabato 7 maggio alle ore 21,00 presso la Biblioteca Civica di Caronno Pertusella i cittadini hanno potuto assistere a un incontro, per molti inaspettato, tra la lista civica Agorà liberi e Forti e Il Popolo delle Libertà. La presentazione dei candidati e del programma elettorale sono stati i temi che hanno spinto le due forze politiche a incontrarsi per sostenermi in una campagna elettorale atipica qual è quella di Caronno Pertusella. Come tutti sanno, in queste elezioni amministrative comunali, la città è orfana di un simbolo nazionale che in tempi recenti qui ha potuto governare.

Parlo naturalmente del PDL che nella serata di sabato è stato rappresentato da alcuni suoi importanti esponenti: il Consigliere Regionale e Coordinatore Provinciale PDL Rienzo Azzi, il Consigliere Regionale PDL Giorgio Puricelli, il Coordinatore Provinciale PDL Marco Airaghi e l’Assessore Provinciale PDL alla Formazione e Istruzione Alessandro Bonfanti. Nonostante l’incontro sia avvenuto in un giorno prefestivo in cui, per gli amanti, il Milan festeggiava il suo diciottesimo scudetto, un cospicuo pubblico ha partecipato all’appuntamento. La presenza di Giorgio Puricelli, tecnico del Milan, fuggito a Milano subito dopo il suo intervento, ha convalidato l’importanza di questa serata e il conseguimento di un riconoscimento che intende tracciare una linea guida a tutti quegli elettori privati del simbolo del PDL.

A una settimana dal voto le parole pronunciate dai consiglieri Azzi e Puricelli hanno riequilibrato il peso politico di queste elezioni. Le incomprensioni che hanno causato l’assenza del PDL sono state chiarite con parole condivise, l’inevitabile spaccatura del partito ha partorito una nuova e sana lista che indossa visibilmente simboli riconducibili al Popolo delle Libertà e ne condivide valori, competenza e capacità! L’azione di contenimento e rinnovamento che svolge Agorà Liberi e Forti sul territorio, è sostenuta, dunque, non solo da Azzi e Puricelli ma anche da Airaghi e Bonfanti che, in seconda serata, hanno rinforzato quel sostegno essenziale alla difesa del territorio oggi in balia di partiti di centro sinistra e di liste civiche che hanno fatto e farebbero di Caronno Pertusella, in caso di vittoria, una città priva di colori, un dormitorio a misura di pochi, una città ferma!

L’augurio di Marco Airaghi in prima fila e di Alessandro Bonfanti a seguire, è invece quello di rivedere la nostra amata Caronno Pertusella ripartire alla volta del futuro progettando un paese più attento ai cittadini, alle imprese, ai giovani. Un luogo più sicuro dove la gente possa ricominciare a vivere senza subire deficienze strutturali che privano di libertà che ogni cittadino ha il diritto di pretendere dalla comunità in cui risiede e in cui versa parte dei risparmi. Il mio augurio invece, è quello di riuscire a rassicurare e indicare, a quella parte di elettori rimasti orfani e a quelli che credono in me, la strada che porta a quel centrodestra smarrito nel nostro comune e che s’identifica ora nella lista Agorà Liberi e Forti. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.