Il Varese riapre la caccia al terzo posto

Sabato al "Franco Ossola" (ore 15) arriva il Modena, quasi salvo. Sannino incita l'ambiente: «Niente calcoli, proviamo a vincere». Camisa e Armenise tornano titolari

C’è un bel modo per eliminare le scorie dell’ultima settimana in casa Varese, segnata dal pareggio con la Reggina maturato nel finale (non senza polemiche) e da qualche tensione di troppo: battere il Modena a Masnago e guadagnare tre punti per restare in piena corsa per il terzo posto.
L’opportunità è ghiotta, anche dopo le parole del presidente Rosati che hanno voluto compattare l’ambiente attorno all’undici biancorosso parlando a chiare lettere di Serie A: i "canarini" arrivano al Franco Ossola a un passo dalla salvezza diretta (un bel risultato visti i problemi della scorsa estate) che potrebbe comunque diventare realtà anche in caso di ko mentre il Varese ha voglia di non lasciarsi scappare il Novara, impegnato in casa con il pericolante Frosinone.

SANNINO: GRAZIE ROSATI – Intanto, dopo aver tenuto "sul pezzo" i propri giocatori nella rifinitura del venerdì mattina, incitandoli a essere sempre concentrati e volitivi, mister Sannino sceglie di sfogarsi davanti ai giornalisti: «Mi arrabbio molto quando sento voci di troppi pareggi. Se andiamo a vedere il nostro cammino, rispetto al girone di andata abbiamo fatto due punti in meno ma siamo sempre stati capaci muovere la classifica e questo è molto importante. Non ci sono stati cali di tensione perché dobbiamo solamente pedalare e continuare ad andare avanti: per questo continuo a ripetere che solo chi ha la testa operaia farà strada. Non voglio nessun tipo di calcolo e contro il Modena cercheremo di vincere».
Il tecnico biancorosso fa poi una disamina sul finale di stagione e sui playoff: «Questi ragazzi hanno l’occasione di giocarsi un pezzetto importante della propria vita. Anche chi non ha giocato molto durante la stagione dovrà farmi vedere che ha voglia e può dare qualcosa alla squadra, anche perché poi affronteremo una gara ogni tre giorni e dovrò cercare di gestire le energie. Per molti non capiterà più di trovarsi in situazioni simili, anche se auguro a tutti di arrivare a giocare in serie A e rimanerci il più a lungo possibile. Credo che sia molto importante, in semifinale, avere il vantaggio del campo nel doppio confronto così da giocare a Masnago il ritorno». L’ultimo capitolo è riservato al messaggio del presidente Antonio Rosati rivolto ai tifosi: «È stato un segno straordinario di affetto. Anche se i dirigenti non sono con noi tutti i giorni sentiamo la forza di uno staff che ci ha sempre lasciato lavorare in serenità e senza pressioni; sappiamo che ci sono sempre vicini. E per domani vorrei che i tifosi dispiegassero le ali dell’entusiasmo».

CAMBIA LA DIFESA – Due su quattro: queste le variazioni obbligate nella linea dei quattro difensori del Varese, dopo le squalifiche di Pugliese e Dos Santos comminate a causa delle ammonizioni ricevute a Reggio. Al loro posto sono pronti Armenise, sulla fascia sinistra, e Camisa in posizione di centrale: due uomini di prima importanza nello scorso campionato di Prima Divisione che quest’anno non hanno trovato grande spazio, soprattutto nel caso del terzino. Anche sulla mediana ci sarà un cambiamento rispetto al "Granillo" dove su una fascia venne schierato Correa: l’argentino è infortunato e lascerà spazio a Fabio Concas, favorito sulle opzioni rappresentate da Nadarevic e Tripoli. In attacco ci saranno i titolari Ebagua e Neto Pereira (foto): allo stadio "Braglia" furono loro a firmare le due reti del successo lombardo.
In casa dei "canarini" non ci sono grandi novità: in porta, come all’andata, ci sarà l’esperto Guardalben al posto dell’infortunato Alfonso mentre in posizione di trequartista ci dovrebbe essere Mazzarani.

Varese – Modena (probabili formazioni)

Varese (4-4-2): Zappino; Pisano, Camisa, Pesoli, Armenise; Concas, Corti, Frara, Carrozza; Ebagua, Neto Pereira. All. Sannino.
Modena (4-3-1-2): Guradalben; Cozzi, Perna, Diagouraga, Rullo; Giampà, Colucci, Signori; Mazzarani; Pasquato, Grego. All. Bergodi.
Arbitro: Corletto di Castelfranco Veneto (Carretta e Cini – IV° uomo Barbeno)

Serie BWinProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.