L’ultimo discorso di Roi? Un richiamo da cacciatore

Le critiche del candidato di Vivere Barasso Antonio Braida all'ultimo discorso del concorrente

Antonio BraidaHo letto la “Lettera finale ai cittadini di Barasso” scritta dal candidato Luigi Roi, e devo dire che già nel titolo appare ormai evidente il suo sconforto per la riluttanza dei barassesi a seguire il suo  pensiero contorto, mentre è specularmente percepibile l’apprezzamento per il nostro operato e per il nostro progetto di continuità.
Luigi Roi è un cacciatore, non uno qualunque, un capo di una organizzazione. Lui caccia dal suo roccolo: usa un falso richiamo per attirare gli uccellini che si avvicinano e poi spara.
E’  il suo stile, anche in questa nervosa lettera lui utilizza falsità per attirare voti. Ma i barassesi non si avvicineranno, si rassegni!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.