L’Università incontra i candidati sindaco

Il confronto elettorale, che ha mostrato la voglia di dialogo tra l'università di Varese e la città, è stato organizzato da Aper, che ha visto, con l'incontro al De Filippi la sua prima apparizione pubblica

I candidati sindaco al confronto AperC’è voglia di dialogo, tra l’università di Varese e la città.
E non il dialogo istituzionale, quello per intenderci tra il Sindaco e il Rettore: ma tra i lavoratori e la città, tra gli studenti e i consiglieri, insomma tra chi può far sentire la struttura culturale, che a Varese ha più di dieci anni, meno sola.

Lo si è scoperto durante il confronto elettorale tra i candidati sindaco organizzato da Aper, l’associazione di lavoratori dell’Insubria che ha visto, con l’incontro al De Filippi del 5 maggio, la sua prima apparizione pubblica.  Il dibattito, che è stato a tratti molto vivace, ha affrontato strategie e problemi quotidiani, ricordi dei primi passi dell’ateneo e prospettive future.

Dal Campus – sempre evocato ma solo recentemente deliberato – visto come simbolo del "pensare in grande" il futuro dell’università, alla banale scarsità dei mezzi di trasporto per le sedi decentrate, raggiunte dai mezzi ma solo di giorno e con tempi di attesa non urbani, dal bisogno di un rapprsentante comunale in Consiglio di Amministrazione al potenziamento dell’Assessorato all’università: tutto è stato affrontato dai nove contendenti: presenti al completo, in via personale o con dei rappresentanti della lista (E’ il caso di Lavinia Limido per Raffaella Greco e di Paolo Marchetti per Mauro Della Porta Raffo) e incalzati da professori, dipendenti, studenti dell’università. Un dialogo che è cresciuto man mano nelle due ore a disposizione. Alla fine è rimasta ancora voglia di dialogare, lasciando in sospeso diverse domande e diverse precisazioni dei candidati.

A chi scrive, che ha moderato l’incontro, non è rimasto che fare una promessa: lasciare uno spazio per proseguire quel dialogo, che con tanta verve era iniziato, dalle pagine di Varesenews.
A partire dai commenti aperti alla fine di questo articolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.