La delusione di Andrea Buffoni

Il candidato di Unione Italiana si ferma all'1,93%. "Abbiamo posto questioni importanti, territorio e buona amministrazione della municipalizzata"

Non nasconde la sua delusione, Andrea Buffoni, di fronte all’1,9% di consensi raccolti dalla lista di Unione Italiana e dal simbolo che portava il suo nome. «Sono delus,o è evidente, siamo stati schiacciati da questa polarizzazione del voto» spiega nel day-after delle elezioni. Spiegazioni simili a quelle addotte dal suo gruppo, che nella notte elettorale ha ammesso non solo la sconfitta, ma anche l’impossibilità di attrarre anche solo il voto di opinione. «Non siamo riusciti a far passare il nostro messaggio all’elettorato. Forse la nostra lista non era così esperta nella ricerca del voto, di fronte a vere e proprie corazzate e a grandi spese nella campagna elettorale». Buffoni rivendica il fatto di aver sollevato temi rilanciati anche dalle altre forze politiche e dice che per il secondo turno non andrà a offrire il suo appoggio ai due sfidanti. «Noi abbiamo una proposta programmatica specifica, in particolare su territorio ed efficenza sull’azienda municipalizzata. Se fossimo interpellati, siamo pronti a rapporti a dialogare». E visti i temi su cui ha giocato la sua campagna, è evidente che l’attenzione è orientata più a Edoardo Guenzani. Il suo 2% potrebbe essere prezioso, tenuto conto anche del fatto che i consensi alla lista di Unione Italiana sono soprattutto di carattere personale: su 460 voti, poco più di 340 sono supportati da una indicazione di preferenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.