La Lega punta sulla sede comunale e vuole l'”Ambrogino d’oro”

I candidati della lista si sono presentati al circolo di Valdarno, venerdì 6 maggio saranno in sala polivalente e martedì arriva Giorgetti

I risultati raggiunti hanno posto le basi per i risultati futuri. Sono partiti da questo concetto i candidati della lista della Lega Nord che si sono presentati ieri sera al Circolo di Valdarno. Il riferimento è alla nuova sede comunale inaugurata settimana scorsa, «l’edificio che dispone di tantissimi spazi che potranno essere destinati alle realtà del paese». Tutti interventi già progettati ma in cerca di finanziamenti, «perché le casse del comune sono appesantite dai vincoli del patto di stabilità». Eppure le basi secondo i leghisti sono state piantate: «nella sede comunale c’è spazio per l’archivio storico, per il trasferimento della biblioteca, per il teatro, per le sedi delle associazioni, per la sede della Protezione Civile».
La “casa degli albizzatesi”, com’è stata definita dal candidato sindaco Mario Frangi, è stato e sembra continuerà ad essere, se rieletti, il perno dell’azione amministrativa.
Ma non solo di questo hanno parlato. Al centro dell’azione programmatica ci sono anche altri temi, a partire da quello, più caro all’elettorato leghista, della sicurezza. «Continueremo a puntare sull’aiuto dell’associazione degli Osservatori Volontari», attività già finanziata al momento del suo avvio, e «di sicuro appoggio» agli operatori della sicurezza che «già controllano il territorio». Al loro fianco «vogliamo anche potenziare il servizio di video sorveglianza, con un’istallazione fissa nei pressi del cimitero e di piazzale Sefro, oltre che a un nuovo dispositivo mobile».
Per i settore di cultura e comunicazione ha preso la parola l’assessore Zorzo che ha fatto il punto sull’esistente, («una biblioteca integrata con il sistema provinciale di cui è fiore all’occhiello per quantità di prestiti; avvio del servizio sms per la comunicazione con i cittadini che ad oggi conta 260 adesioni; attivazione della rete wi-fi in biblioteca e in piazza; informatizzazione dell’acquisto dei buoni pasto per la mensa scolastica») e illustrato le proposte future: «continueremo a sostenere le feste popolari, grande momento di socializzazione; ultimeremo i lavori del teatro presso la Ca’ Taverna; coinvolgeremo gli alunni in occasione delle ricorrenze storiche». Troveranno continuità «anche il sostegno al micronido di Valdarno e alla banda musicale nata quest’anno», con due nuove iniziative: «la composizione di un inno albizzatese e l’istituzione di una sorta di Ambrogino d’Oro per premiare chi si è impegna, spesso con umiltà, per il nostro paese».
Gli assessori Dozio e Bollini hanno fatto invece il punto su Pgt e parco La Fornace. «Un Piano di Governo del territorio che arriverà in fase di approvazione a settembre, con il quale intendiamo porre un rallentamento all’edificazione e tutelare le aree ancora verdi». Per il parco La Fornace è stato invece redatto un piano di intervento da 440mila euro che si dividerà in due tranche (per ora è stata finanziata la prima con i fondi distribuiti dal Governo attraverso la legge mancia dello scorso anno) e che prevede «la creazioe dell’area pic-nic, la recinzione del parco, la sostituzione di arredi e giochi, valorizzazione del patrimonio arboreo, l’abbattimento delle barriere architettoniche e illuminazione a led ad alimentazione fotovoltaica».
Prossimi appuntamenti della lista saranno venerdì 6 maggio alle ore 21 con il presidente della provincia Dario Galli e il consigliere regionale Luciana Ruffinelli e lunedì con un aperitivo al bar 3Jolie con il sottosegretario Giorgetti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.