La Nato affonda otto navi di Gheddafi, il colonnello torna in tv

Le immagini lo ritraggono durante un incontro con un funzionario del regime di ritorno da una missione in Russia. La Nato comunica di aver affondato otto navi da guerra appartenenti alle forze del leader libico

La Nato comunica di aver affondato otto navi da guerra appartenenti alle forze del leader libico Muammar Gheddafi, durante una serie di raid aerei notturni dell’Alleanza sui porti di Tripoli, Homs e Sirte.
"Vista l’escalation nell’uso della forza navale, la Nato non ha avuto altra scelta che passare ad un’azione di forza per proteggere la popolazione civile della Libia e le forze marittime dell’Alleanza", afferma il retroammiraglio Russell Harding in un comunicato. Le otto navi, specifica la nota della Nato, sono state affondate nell’ambito di attacchi coordinati nei tre porti libici.
Intanto, la tv libica è tornata a diffondere immagini del Colonnello: lo ritraggono durante un incontro con un funzionario del regime di ritorno da una missione in Russia. Vestito totalmente di nero, il Raìs indossa degli occhiali da sole scuri e sembra in buona salute, ma è così coperto da suscitare non pochi dubbi sul fatto che possa trattarsi anche di un sosia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.