La pedalata dell’Auser colora le strade della Valcuvia

Domenica 8 si svolge la manifestazione dei pensionati, aperta a tutti gli amanti della bicicletta. Collabora all'organizzazione la Cycling Sport Promotion

Domenica 8 maggio sarà la giornata istituzionalmente dedicata alla bicicletta e agli appassionati e amanti del ciclismo in tutta Italia. In questo contesto non poteva dunque mancare l’entusiasmo a due ruote che contraddistingue Cittiglio ed i suoi abitanti, eredi di una passione che vanta nel tre volte iridato Alfredo Binda uno straordinario testimonial.
La passione e l’amore per la bicicletta prenderanno forma attraverso "PedalAuserSPI", la terza pedalata di "Liberetà", aperta a tutti i pensionati e pensionate ma anche famiglie, bambini e appassionati di ogni genere, che si svolgerà sulle strade della Coppa del Mondo femminile nell’ambito di BiciDay, evento presentato nei giorni scorsi a Roma dal ministro Stefania Prestigiacomo e dalla Federazione Ciclistica Italiana.
Grazie al patrocinio del Comune e della Provincia i partecipanti si ritroveranno a Cittiglio alle 8 e inizieranno la pedalata alle ore 9; il gruppo pedalerà su un percorso che interessa i comuni di Gemonio, Besozzo, Brebbia, Ispra, Monvalle, Leggiuno, Laveno Mombello, Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Rancio, Brinzio, Castello Cabiaglio, Orino e Azzio. Al termine saranno assegnati alcuni riconoscimenti ai partecipanti (uomo e donna) più anziani, alla coppia più anziana e saranno sorteggiati premi a sorpresa fra tutti gli iscritti.
A differenza da altre iniziative simili nate sul territorio e allestite direttamente dagli enti locali, la pedalata con base a Cittiglio è organizzata anche in collaborazione con la società che ogni anno porta sulle strade della Valcuvia il grande ciclismo di coppa del mondo femminile, la Cycling Sport Promotion.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.