La Pro Patria perde ma va in finale

I tigrotti vengono sconfitti a Vercelli 2-0, complice l'arbitraggio, ma passano all'ultima fase dei playoff dove affronteranno la FeraliSalò

 La Pro Patria perde 2-0 in casa della Pro Vercelli, ma si guadagna soffrendo e stringendo i denti la qualificazione alle finali playoff, dove incontrerà la FeralpiSalò. La doppietta di Marconi non serve quindi ai bianchi per ribaltare il risultato della gara di andata, in una partita segnata indelebilmente dall’arbitraggio, ancora una volta più che contestabile, di Bietolini da Firenze. Il fischietto toscano è stato protagonista della sfida prima mostrando il cartellino rosso a Pacilli dopo appena 14’ di gioco per una protesta facilmente gestibile, poi ammonendo quasi tutti i giocatori tigrotti in diffida, che salteranno quindi la gara di andata della finali allo “Speroni”. Ne faranno le spese il portiere Anania e il centrocampista Calzi, due punti fermi dell’undici di Novelli, mentre per Pacilli potrebbe essere finita la stagione dopo il rosso diretto. 

FISCHIO D’INIZIO – La Pro Patria parte dalla larga vittoria per 5-2 della gara di andata allo "Speroni" per cercare di raggiungere le finali promozione. Il mister biancoblu, Raffaele Novelli, in settimana ha voluto tenere alta la concentrazione dell’ambiente per non cadere in errori che potrebbero essere pagati carissimo. La Pro Vercelli, davanti al proprio pubblico, dovrà fare la gara della vita per ribaltare il risultato, come chiesto alla squadra dal presidente Massimo Secondo, molto duro con i propri atleti al termine del confronto di settimana scorsa. Oltre 400 i tifosi arrivati in Piemonte da Busto Arsizio per stare accanto alle loro tigri!

IL PRIMO TEMPO – Le due squadre partono subito con un ritmo molto alto e la prima a rendrsi pericolosa è la Pro Vercelli al 3’ con un tiro di Malatesta che termina a lato di poco. Risponde Pacilli al 10’ con un’incursione da destra e la conclusione mancina respinta con i pugni dal portiere di casa Valentini. Al 14’, dopo che Dell’Acqua è stato fermato per fuorigioco poco prima che infilasse la rete avversaria, Pacilli si becca prima il cartellino giallo per un’entrata decisa ma non scorretta, poi addirittura il rosso per proteste, lasciando i suoi compagni in dieci. A questo punto i piemontesi ci credono maggiormente e al 18’ Anania deve compiere un intervento miracoloso su Disabato mettendo in angolo di piedi il tiro da posizione ravvicinata del centrocampista vercellese. Un minuto dopo lo stesso portiere bustocco, diffidato, viene ammonito per una presunta perdita di tempo che lascia davvero sgomenti. Dal 25’ al 30’ Anania deve compiere almeno altri quattro interventi per salvare la propria porta. Al 31’ Braghin alza il baricentro della propria squadra togliendo il centrocampista Rosso e inserendo l’attaccante Ghezzi. Intanto viene ammonito Calzi, anche lui diffidato e quindi squalificato per la prossima partita. Al 40’ il fortino tigrotto cade, colpito da un bel destro di Marconi che infila la rete biancoblu. Al 46’ Nossa riesce a infilare la porta ospite, ma Bietolini vede un presunto fallo di Zanetti e annulla. Dopo 2’ di recupero il duplice fischio lascia respirare un po’ i tigrotti, che dovranno soffrire per altri 45’ minuti per raggiungere la finale.

LA RIPRESA – La Pro Patria rientra sul terreno di gioco sapendo di dover stringere i denti per aggiudicarsi la qualificazione alle finali. Parte subito forte la Pro Vercelli e al 2’ Ghezzi sbaglia un facile appoggio in rete dopo il primo errore della gara di Anania. I tigrotti cercano di sfruttare al meglio alcune ripartenze, ma la difesa di casa è attenta e lascia pochi spazi. Con il passare dei minuti i piemontesi si fanno sempre più insistenti, ma la difesa bustocca riesce a resistere con grinta. Al 25’ arriva il raddoppio per la Pro Vercelli, con un beffardo tiro-cross di Marconi che sorprende Anania e si insacca in rete. I piemontesi ci credono e si lanciano all’assalto in cerca del terzo gol. Nel finale i bianchi spingono ma senza troppa fantasia e idee. Nossa e Zanetti rimbalzano ogni attacco avversario e dopo i 5’ di recupero concessi da Bietolini la Pro si guadagna le finali playoff e continua a sognare.

Pro Vercelli – Pro Patria: 2-0 (1-0)

Marcatori: al 40’ pt Marconi (PV), al 25’ st Marconi (PV).

Pro Vercelli (4-3-1-2): Valentini, Pigoni, Ranellucci, Labriola, Murante (dal 24’ st Santoni), Calvi, Rosso (dal 31’ pt Ghezzi), Di sabato (dal 42’ st Modolo), Marconi, Bonomi, Malatesta. All. Braghin. Pro Patria (4-2-3-1): Anania, Bertin (dal 30’ st Som), Zanetti, Nossa, Benedetti, Cristiano (dal 45’ st Nocciola), Calzi, Pacilli,Bruccini, Dell’Acqua (dal 43’ st Cortesi), Serafini. All. Novelli.
Arbitro: Bietolini di Firenze (De Franco e Fazio; IV uomo Bellotti di Verona).
Ammoniti: Pacilli, Anania, Cristiano, Calzi per la Pro Patria; Labriola, Rosso, Murante, Malatesta per la Pro Vercelli. Espulso Pacilli al 14’ pt per proteste.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.