La Reggina vuole gustarsi l’antipasto playoff

L'avversario del Varese per la 39^ giornata del campionato di serie B. I calabresi guidati da mister Atzori sono una delle migliori formazioni viste in campionato, un osso duro da battere in vista del rush finale

Nell’inferno del Granillo per cullare il sogno playoff. La Reggina di mister Atzori sta risalendo la china e ottenendo i risultati che consentono ai calabresi di centrare l’obiettivo minimo stagionale, vale a dire quello di provare a tornare in serie A direttamente o attraverso le forche caudine degli spareggi promozione. Il presidente Lillo Foti nel mercato invernale ha messo a posto le cose, cedendo subito un pezzo da novanta come Missiroli al Cagliari, promettendo il difensore Acerbi al Genoa e acquistando poco, ma al posto giusto: De Rose a centrocampo, Sarno e Alessio Viola in avanti. La speranza dei tifosi reggini è il pieno recupero di Bonazzoli, protagonista di una stagione travagliata a causa di qualche infortunio e un rapporto non proprio idilliaco con la società: ha fatto 15 gol e nel finale di campionato può dare quel qualcosa in più agli amaranto. In classifica i calabresi sono quinti a quota 53 punti, in piena zona playoff, otto punti dietro il Varese. In casa hanno vinto 8 volte, pareggiato 9 e perso solo 2 partite. All’andata finì 1-0 con una rete di Ebagua.
 
Atzori ha a disposizione una rosa di tutto rispetto, a partire dal portiere, Puggioni, uno dei più forti della categoria: quest’anno in certe partite è stato super. La difesa si basa su giovani molto interessanti come Adejo e Acerbi, con Costa e Giosa a giocarsi il terzo posto a disposizione. In mezzo al campo le scelte sono varie: Nicolas Viola è la giovane mente del centrocampo, con colpi di qualità e propensione ad offendere; De Rose è un mastino che ha fatto tanta gavetta ed è stato pescato a gennaio nel Cosenza; Barillà, Colombo e Rizzato sono ottimi esterni per la categoria; Giacomo Tedesco è un uomo di esperienza che sta recuperando la forma fisica e può dare tanto nel rush finale del campionato; Castiglia è un giovane che sta facendo molto bene in mediana. In attacco a far compagnia a Bonazzoli ci sono Danti, Campagnacci, Sarno, Alessio Viola e Zizzari. Tanta roba.
 
Il tecnico di Collepardo potrebbe riproporre lo schieramento anti-Albinoleffe (partita sospesa lo scorso sabato per pioggia, verrà recuperata mercoledì 11 maggio, con inizio alle ore 19): scontato l’utilizzo dell’ex Puggioni tra i pali, davanti a lui probabile il trio Acerbi, Adejo, Costa, anche se quest’ultimo non è al meglio: se non ce la fa è pronto Giosa. A centrocampo da stabilire chi affiancherà Nicolas Viola, ormai punto di riferimento della squadra: ci potrebbe essere spazio per Giacomo Tedesco, con De Rose a fare il terzo centrale e Rizzato e Colombo esterni larghi. Nel caso Atzori optasse per due mezze punte alle spalle di Bonazzoli, saranno due i centrali in mezzo al campo: favoriti Viola e Tedesco, con De Rose e Castiglia pronti a subentrare. Sicuro l’utilizzo del bomber di Asola al centro dell’attacco: con lui il mobile Campagnacci è favorito, mentre potrebbe esserci spazio anche per Danti se il mister deciderà di giocare con il 3-4-2-1. La Reggina vuole vincere per continuare la scalata, il Varese sa che nel catino del Granillo non sarà facile: sarà l’antipasto di una possibile sfida playoff, nessuno vorrà fare brutte figure.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.