Luvinate e Chiesa: un rapporto problematico o vantaggioso?

La costituzione di una parrocchia sovra comunale come viene vista dai tre candidati sindaco?

Don Marco che, insieme a Don Norberto, è referente della comunità  cattolicaOratorio e chiesa: la comunità si sente un po’ orfana dell’oratorio mentre il parroco afferma che si sta cercando di costruire una realtà sovracomunale più solidale e partecipe. Qual è la posizione dei candidati sindaco?

 

Stefano Elfenne – Alternativa per Luvinate: «Oratorio e chiesa e tutti le associazione sono il collante della comunità , Don Norberto sta valorizzando tutto questo , quando è stato a benedire casa mia ho avuto questa sensazione».

Fabio Binacchi – Lega Nord : « La Chiesa a Luvinate c’è e si vede. Non potevamo essere più fortunati: Don Norberto e Don Marco sono due figure speciali e stanno facendo del loro meglio per aggregare: sempre disponibili al dialogo, organizzano eventi. In un periodo in cui mancano le vocazioni, dobbiamo stringerci alle nostre figure di riferimento. Per quanto riguarda la questione dei campi estivi, l’amministrazione potrebbe mettersi al fianco della parrocchia ed aiutarla a migliorare il servizio che già offre alla comunità, rendendo più flessibile l’orario per venire incontro ai genitori che lavorano».


Alessandro Boriani Le Tre Torri
« Ancora una volta Luvinate è stata molto fortunata: la Chiesa ambrosiana ha chiamato ad operare fra la nostra gente, dopo Don Natale e Don Guido, due sacerdoti molto validi, Don Norberto e Don Marco, generosi e ricchi di entusiasmo. Gli effetti sono visibili: pur in un quadro in continuo movimento non solo in ambito civile ma ecclesiale -dove non è più possibile immaginare le strutture di trenta o venti anni fa- le proposte per partecipare sono sempre tante. Occorre forse un po’ meno pigrizia e più coraggio da parte di tutti».


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.