Manifattura dà appuntamento al voto con un concerto

La lista civica chiude la sua campagna elettorale con un grande concerto nel parco del Museo del tessile

«Abbiamo una gran voglia di socialità». E’ con questo bisogno in mente che a Manifattura Cittadina hanno pensato di chiudere la loro campagna elettorale in modo alternativo, con un concerto di musica alternativa. Marta Tosi spiega che «sentiamo il bisogno di rivivere gli spazi pubblici di questa città e, comunque andranno le elezioni, ci sembrava un buon augurio per il futuro». E a giudicare dalla grandissima affluenza, forse il bisogno di Manifattura Cittadina è sentito anche da altri cittadini.
Per 3 ore il quadrilatero del museo del tessile è stato quindi animato da musica rock e alternativa. Sul palco si sono alternati 5 gruppi. Dai “there will be blood” fino ai “Yokoano” passando per “Il Lello” e “Anti l’onesto”. Ma la pista è esplosa quando sul palco sono saliti i “Punkreas”, il cui chitarrista “Flaco” è anche candidato tra le fila di Manifattura Cittadina. L’energia dei numerosi giovani era così prorompente che nulla hanno potuto gli uomini dello staff per arginarla. E così il concerto si è concluso con decine di ragazzi a cantare e ballare con la band direttamente sul palco.
Questa incontenibile energia ha colpito anche Carlo Stelluti. «L’energia e l’entusiasmo che voi esprimete qui questa sera -ha detto dal palco- dev’essere quella che useremo per cambiare questa città».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.