MC-Carnaghi sul trono regionale, Yamamay a testa alta

Altissima tensione nel derby Under 18 a Lecco: vince Villa Cortese in quattro set, Busto non sfigura entrambe le squadre si qualificano alla finale nazionale. Premiate Perinelli, Prandi e Ardo

finali pallavolo femminile under 18 2011Non c’è niente da fare, è proprio l’anno del derby: a due giorni dall’inizio della battaglia che decreterà la finalista del campionato di serie A1, Yamamay e MC-Carnaghi si ritrovano di fronte anche nell’ultimo atto del campionato regionale Under 18, ed è già battaglia degna di ben altri palcoscenici. Vince Villa Cortese, che conquista così il suo primo titolo a livello regionale, ma le bustocche si meritano gli applausi del foltissimo pubblico presente al Centro Sportivo Bione di Lecco, e il 3-1 finale (25-22, 26-28, 25-21, 25-21) è ben diverso da quello maturato solo pochi giorni prima al PalaYamamay.

Galleria fotografica

Villa-Yama, derby under 18 4 di 5
Nel primo set per la Yamamay sembrano riproporsi gli stessi problemi in ricezione della partita precedente, quando Villa si era imposta nettamente sulle bustocche; doppio ace di Bianchini per il 7-3, ancora due servizi vincenti dell’opposta ed è 17-11. Busto prova a sua volta a forzare la battuta e trova con Spirito l’ace del 23-21, ma è troppo tardi: Bosetti si procura tre set point e Bianchini chiude. La partita, però, è ben lontana dalla conclusione. La MC-Carnaghi prova a scappare anche nel secondo set, stavolta con la battuta di Bosetti (5-1), ma la Yamamay ci crede e pareggia i conti con De Felice sul 10-10; altra fuga cortesina (22-17) e altra rimonta biancorossa, stavolta firmata da Spirito, per il 23-23. Perinelli fallisce il set point, si va ai vantaggi e dopo due tentativi annullati è De Felice a trovare il muro vincente su Bianchini per il 26-28.
finali pallavolo femminile under 18 2011La partita si infiamma: nel terzo set si assiste tra l’altro a un vivace scambio di opinioni tra Caterina Bosetti e coach Lucchini, ma soprattutto a un incessante botta e risposta tra le due squadre. Villa prova a scappare 10-7 e poi 13-10 con Perinelli, Zingaro pareggia a quota 14 e il punteggio rimane in equilibrio (18-16, 19-19). Sul 21-21 lo snodo decisivo: a segno Perinelli, Bertaiola mura Spirito e un errore di formazione regala alla MC-Carnaghi il set point, subito trasformato con un errore di Spirito (25-21). Ancora più bello e combattuto il quarto set: la Yamamay vola 1-4, Villa (Bordignon e Dall’Ara in campo) la raggiunge sull’11-11 con Bosetti e prova a fuggire sul 19-17 con un ace di Figini, ma viene a sua volta ripresa. Scambi lunghissimi e difese spettacolari, poi sale in cattedra Perinelli: propizia con due punti il break del 22-19, mura Zingaro per il 23-21 e infine va in battuta trovando l’ace e il servizio vincente che chiudono l’incontro (l’ultimo punto è di Bertaiola).
Per entrambe le squadre la festa era già iniziata in mattinata, quando Villa Cortese aveva regolato con un agevole 3-0 le “cugine” dell’Eas Italia Orago (25-19, 25-20, 25-8) mentre le bustocche si erano sbarazzate delle campionesse in carica della Foppapedretti Bergamo con il punteggio di 3-1 (25-19, 19-25, 25-18, 25-15); risultati che avevano permesso a entrambe le squadre di qualificarsi non solo al derby del pomeriggio, ma anche alle finali nazionali della categoria in programma a San Donà di Piave dal 9 al 12 giugno.
«Giovedì era stata più facile – è il commento di Franca Bardelli – oggi vanno dati grandi meriti a loro, ma è anche un po’ colpa dei nostri errori, soprattutto nel secondo set, quando le abbiamo fatte tornare in gioco dal 22-17. Brava Bordignon a entrare subito in partita. La finale nazionale? Ormai ci siamo e avremo tutto il tempo per prepararci». Tutto sommato soddisfatto anche Matteo Lucchini: «Abbiamo giocato su livelli alti, loro hanno ancora qualcosa in più e riescono a risolvere anche le situazioni più difficili: Perinelli è stata decisiva in due set, con palloni indifendibili. Comunque ben altra partita rispetto a giovedì, questa è la squadra che voglio vedere; probabilmente eravamo più libere mentalmente, una volta centrata la qualificazione alla finale». Elena Perinelli raccoglie l’ennesimo riconoscimento ma non perde lucidità: “Vincere oggi contava tanto anche per essere testa di serie alle finali nazionali. La Yamamay voleva a tutti i costi una rivincita e ci ha fatto sudare la vittoria”. E il presidente Gian Carlo Aliverti ci scherza su: «Al di là del titolo regionale, dovevamo vincere per forza: pensate cosa ci avrebbero detto da Busto in caso di sconfitta».
MC-Carnaghi Villa Cortese-Futura Yamamay Pro Patria 3-1 (25-22, 26-28, 25-21, 25-21)
Villa C.: Di Pinto 1, Bianchini 12, Bertaiola 9, Figini 6, Perinelli 33, Bosetti 18, Ardo (L), Dall’Ara, Bordignon 1. N.e. Sylla, Costenaro, Mazzola (L), Mazzaro. All. Bardelli.
Busto A.: Prandi 3, Taborelli 9, De Felice 8, Tonello 13, Spirito 12, Zingaro 15, Troisi (L), Buttol 1, Chiodini. N.e. Truffa, Albani, Tomasi (L). All. Lucchini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Villa-Yama, derby under 18 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.