Milleduecento firme per far correre i cani in riva al lago

Sono state consegnate da "Anch'io voglio correre", un gruppo di cittadini che chiede la realizzazione di un'area in centro per far "svagare e socializzare" gli amici a quattro zampe

petizione angera area svago caniSono ben 1.198 le firme consegnate dall’associazione "Anch’io voglio correre" al comune di Angera. La petizione, presentata e protocollata il 10 maggio scorso, chiede all’amministrazione di individuare e realizzare un’area "per lo svago, la socializzazione e lo sgambamento dei cani". Una zona ad hoc, funzionale, attrezzata e in zona centrale. «Ad Angera – ricordano gli autori dell’iniziativa – esistono innumerevoli cartelli  che prevedono divieti e limitazioni alla circolazione degli animali. Riteniamo necessaria una svolta sia sotto il profilo culturale che in vista di una civile offerta turistica e ringraziamo tutti i cittadini che hanno sostenuto la nostra iniziativa». La petizione, come illustrato a VareseNews da uno dei suoi promotori, Maurizio Soresina, pone alcune richieste in cambio della disponibilità eventuale di costituire una onlus per autogestire il servizio. "La realizzazione di tale area – si legge nel documento – ci consentirà di utilizzare una parte di lungolago in compagnia dei nostri animali, rispettando le norme vigenti e senza violare i diritti degli altri numerosi fruitori di questa preziosa area verde del nostro Comune. A tal fine chiediamo che tale area possa avere le seguenti dotazioni minime: sia sufficientemente grande; disponga di una recinzione perimetrale idonea; comprenda qualche albero; vi venga posta almeno una panchina; vi sia un distributore di sacchetti e un cestino portarifiuti; possibilmente una fontanella nelle vicinanze; illuminazione notturna e inoltre sarebbe molto bello, anche se non indispensabile, vedere posizionati ostacoli o attrezzi per lo svago dei nostri fedeli compagni a quattro zampe". Naturalmente, proseguono i promotori, "siamo ben consapevoli della necessità di stabilire norme di comportamento per l’utilizzo di tale area e ci impegniamo fin d’ora a promuoverne il rispetto per una corretta gestione. Ad esempio : ogni conduttore sarà responsabile del proprio cane, si dovranno mantenere chiusi i cancelli, raccogliere gli escrementi e gettarli negli appositi contenitori, in presenza di nuovi cani ci si accerterà sulla possibilità di permanenza del proprio unitamente agli altri e nel caso di incompatibilità tra cani sarà possibile prevedere una turnazione di mezz’ora".

Leggi altre news su Angera e segui le notizie anche su Facebook

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.