Nuovo blocco operatorio alla clinica Multimedica

Presentati dall'amministratore delegato Schwarz, i lavori di ammodernamento e di ristrutturazione che hanno riguardato anche l'attività chirurgica ambulatoriale e l'endoscopia

Completati i lavori di ristrutturazione ed ampliamento del blocco operatorio, l’Ospedale MultiMedica di Castellanza prosegue il proprio rinnovamento con l’obiettivo di diventare, sempre di più, un centro di eccellenza e un punto di riferimento per il territorio.


Alla presenza dell’Assessore al Bilancio del Comune di Castellanza Luca Galli,
l’amministratore delegato del Guppo MultiMedica Daniele Schwarz ha presentato oggi i nuovi servizi della struttura di Viale Piemonte 70, risultato di un investimento di 3,5 milioni di euro, e il progetto in atto per la realizzazione del parcheggio ospedaliero.

«L’inaugurazione del nuovo reparto di Terapia Intensiva Post Operatoria, della nuova area di
Chirurgia a Bassa Complessità Operativa e Assistenziale, del nuovo servizio di endoscopia – ha spiegato Daniele Schwarz -, rappresentano l’ultima parte di un ampio progetto che conferma il nostro impegno per rendere l’Ospedale MultiMedica di Castellanza una struttura di assoluta eccellenza in grado di soddisfare al meglio le necessità e le richieste di salute del territorio. Un progetto che è stato possibile realizzare negli anni grazie alla collaborazione con il Comune e le Istituzioni».

Acquisito dal Gruppo MultiMedica nel maggio 2000, l’Ospedale Multimedica di Castellanza è stato oggetto 
negli anni di sostanziali interventi e investimenti mirati ad aumentare il numero delle sale operatorie, a raddoppiare la radiologia, a creare una nuova centrale di sterilizzazione a misura del nuovo blocco operatorio e una sala di emodinamica per gli interventi di Cardiologia e Radiologia interventistica. Altra eccellenza della struttura è l’oncologia, che ha visto continui investimenti in tecnologie diagnostiche e curative: dalla Radioterapia con successiva introduzione della Brachiterapia, fino all’entrata in funzione della IORT (Intra Operative Radiotherapy) a inizio 2009. Oggi l’Ospedale si estende su un’area di 22.000 mq ed è dotato di 262 posti letto, 19 posti tecnici di Dialisi, 43 ambulatori e 6 sale operatorie.
Tra le ultime novità inaugurate nella struttura, la nuova area destinata alla chirurgia ambulatoriale  (Chirurgia a Bassa Complessità Operativa ed Assistenziale), che prevede, tra l’altro, un’ampia sala di preparazione/osservazione dotata di 9 poltrone e di una postazione di monitoraggio centrale: in questa sala il paziente viene preparato all’intervento e successivamente monitorato nel post-operatorio in modo costante fino alla dimissione. In quest’area vengono seguiti principalmente pazienti che sono sottoposti ad interventi di cataratta e di tunnel carpale.
Il nuovo reparto di Terapia Intensiva post operatoria, invece, permetterà ai chirurghi delle diverse discipline di affrontare interventi particolarmente impegnativi per i quali la presenza di una TIPO (terapia intensiva post operatoria) è assolutamente indispensabile. E’ diretta da Andrea Della Puppa, Primario del Servizio di Anestesia e Rianimazione, che è anche responsabile dell’ambulatorio di terapia del dolore, all’avanguardia nel trattamento del dolore della colonna vertebrale e delle neuropatie periferiche. 
Una recente novità è infine anche la ristrutturazione di nuovi locali nei quali è stato recentemente trasferito il servizio di endoscopia, diretto da Gianluigi Toti, improntato al massimo comfort e sicurezza per il paziente che ha visto un notevole ampliamento degli spazi (si è passati infatti da 80 a 230 mq).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.