Ospedale di Busto, un esempio di ottima sanità

Un lettore vuole ringraziare pubblicamente il personale di pronto soccorso e chirurgia per l'assistenza di qualità riservata alla madre

 Gent.mo Direttore,

desidero segnalare a lei e ai suoi lettori una vicenda di buona, anzi ottima sanità riguardante l’ospedale di Busto Arsizio.

La domenica prima di Pasqua, mia madre, 84enne residente a Milano, ha avuto un malore. Chiamato il 118, è stata trasportata al Pronto Soccorso di un ospedale milanese che l’ha dimessa – impropriamente e frettolosamente – diagnosticando un’ischemia al piede sinistro e rinviandolaalle cure del medico di famiglia.

La sera ho portato la mamma con me a Gallarate, ma visto che la situazione non accennava a migliorare nonostante la terapia praticata a Milano (il piede era completamente blu), l’indomani l’ho portata all’ospedale di Busto Arsizio. Al Pronto Soccorso il primario dott. Emilio Lualdi ha da subito compreso la gravità della situazione, ha fatto eseguire gli esami del caso e ha attivato prontamente la Chirurgia Vascolare. Il primario di questa Unità Operativa, il dott. Antonio Tori, ha diagnosticato un’occlusione dell’arteria femorale e ha immediatamente predisposto un intervento d’urgenza.
Ora la mamma è stata dimessa e sta bene e insieme a tutta la famiglia desidera ringraziare il dott. Lualdi, il dott. Tori e le rispettive èquipe medico-infermieristiche che l’hanno accolta, curata e assistita con grande competenza, professionalità e umanità. Un grazie speciale va al dott. Emidio Costantini, che ha eseguito l’intervento, e alla dottoressa Stefania Belletti, i due specialisti che più da vicino hanno seguito il decorso post-operatorio, oltre al personale infermieristico che l’ha assistita durante il ricovero.

È doveroso tributare al Pronto Soccorso e alla Chirurgia Vascolare questo encomio sottolineando anche che sono due importanti eccellenze sanitarie non solo dell’ospedale di Busto Arsizio ma dell’intera sanità lombarda.

 
Cordiali saluti
Carla D’Alessandro Indraccolo (Gallarate)  insieme a Lucia Pizzorno e a tutta la famiglia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.