Pasticcio preferenze, scoppia il caso Motta

I voti ai consiglieri sarebbero stati contati male, il primo dei non eletti diventa il consigliere uscente: c'è il rischio del ricorso al Tar

votoPasticcio preferenze alle comunali, c’è il rischio di ricorsi al Tar. E’ il responso dell’analisi che la commissione elettorale ha fatto in queste ore sulle schede delle elezioni comunali. A quanto pare i risultati saranno pubblicati domani, venerdì, nel sito del comune di Varese, e ci saranno sorprese. Nella lista del Pdl, ad esempio, c’è un vero e proprio colpo di scena. Il primo dei non eletti non sarà Mimmo Esposito bensì Angelo Motta, a seguito della scoperta di alcuni errori di verbalizzazione. In sostanza Motta ha conseguito 234 preferenze e non 223 come era stato inizialmente scritto.

Motta, già consigliere uscente e appartenente al gruppo dei Laici, diventa l’undicesimo più votato, mentre Esposito e Dewolf scalano di un posto. Ma ci sono anche altre incongruenze. Tra gli eletti (saranno 10 se vince Fontana) ci sono alcuni aggiustamenti. Piero Galparoli è il quinto più votato del Pdl ma gli sono stati tolti alcuni voti;  è passato da 307 a 301 preferenze. Giovanni Chiodi è passato da 296 a 299 voti e anche Roberto Purcelli sarebbe passato da 281 a 298 voti. Non è escluso che anche nelle altre lista vi siano stati aggiustamenti di questo tipo. Secondo quanto è a nostra conoscenza, in almeno due casi ci sono persone che ritengono di aver votato un candidato e che controllando le preferenze del proprio seggio lo hanno visto inspiegabilmente a quota zero: uno era nella lista Pdl, l’altro sarebbe Maresca del Pd. Hanno sbagliato loro o hanno sbagliato gli scrutatori?  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.