Petrillo: “Ho lavorato con un gruppo bellissimo, spero di farlo da sindaco”

Colloquio con Ida Petrillo, classe 1974, geometra con studio a Clivio, attuale assessore al bilancio, che si presenta come la candidata scelta dalla lista in carica, “Concretezza per il futuro”

Ida PetrilloE’ la giovane assessore al bilancio della Giunta in carica al comune di Clivio e da ormai tre anni è stata designata come “successore” dell’attuale sindaco Emanuele Belometti, giunto al secondo mandato e non più rieleggibile. Ida Petrillo, classe 1974, geometra con studio a Clivio, sposata con una figlia, è la candidata scelta dalla lista in carica, “Concretezza per il futuro” per la poltrona di sindaco del comune di Clivio. Anche a lei facciamo alcune domande poste anche ai suoi colleghi, con una domanda “tutta per lei”.

Quale pensa sia il problema più grande di Clivio?
Personalmente non vedo un problema specifico per Clivio, ma abbiamo piuttosto un insieme di piccoli disagi che si possono sistemare con una buona programmazione di interventi. Uno dei più ostici, direi, è il problema della viabilità al momento dell’entrata ed uscita dei frontalieri. In questo lasso di tempo, il nostro territorio è attraversato da circa 5.000 auto e per migliorare tale situazione si attueranno interventi mirati ad una viabilità controllata. In collegamento a tale "attraversamento" del paese abbiamo anche il grosso problema delle soste delle auto in centro: molti frontalieri provenienti da altri paesi lasciano la loro macchina proprio nei parcheggi che dovrebbero essere utilizzati invece dai cittadini per brevi soste. Abbiamo già una soluzione che stiamo studiando da tempo, si tratta di un parcheggio dove effettuare il "car pooling": abbiamo già l’area a disposizione e contatti con ditte svizzere per l’utilizzo di tale servizio. Oltre al traffico frontaliero, comunque, la conformità del nostro centro non permette una fluida circolazione anche per i mezzi pubblici: un altro progetto già portato avanti è quello dei semafori in centro paese, che verranno però comandati solo al momento dell’ingresso in centro del pullman, dando così la possibilità allo stesso di aver maggior sicurezza nelle manovre e potendo finalmente mettere in sicurezza la salita e la discesa dei passeggeri.

Quali sono i principali punti del suo programma?
Il programma si accentra molto sullo sviluppo del polo culturale che verrà creato, a partire dall’importantissima apertura del Museo civico di storia naturale di Clivio ed Induno Olona. Oltre a dare un’esposizione ai fossili del Monte San Giorgio, il progetto è di creare un Museo "vivo" e aperto a molte iniziative, quali mostre temporanee, incontri con artisti, le famosi "notti al museo" con le scolaresche, corsi di formazione per Guide ufficiali, appassionati ed escursionisti. Sempre legato al Museo verrà creato il Visitor Center, il punto di contatto per la valorizzazione e divulgazione del Monte San Giorgio. Inoltre, nel nostro programma abbiamo il trasferimento della biblioteca comunale, della quale siamo molto orgogliosi perchè è frequentatissima dai ragazzi, e che è stato pensato nell’ottica di rendere "viva " anche la lettura di un libro con organizzazione di letture guidate ed animate, nel bellissimo parco della struttura. Altri punti del programma sono sicuramente quelli dedicati al miglioramento della viabilità nel centro del paese e la creazione di nuovi parcheggi pubblici: anche in questo caso siamo già partiti con un progetto per la formazione di box interrati con sovrastante parcheggio pubblico, in collaborazione con i privati, da realizzare in un punto nevralgico del paese, dove a tutt’oggi ci sono grossi problemi di sosta.

Quali saranno le prime tre cose che farà, se dovesse essere eletta?
Per prima cosa, ovviamente, l’apertura e l’inaugurazione del Museo civico di storia naturale di Clivio e Induno Olona, che per noi è un grosso traguardo alla quale abbiamo lavorato moltissimo negli anni antecedenti l’iscrizione al Patrimonio Mondiale Unesco, grazie al Sindaco uscente Emanuele Belometti che ha lavorato tantissimo per questo obiettivo.
Seconda cosa, un primo intervento tampone, in attesa di attuare il programma, per quanto riguarda il traffico frontaliero: ci saranno maggiori controlli con la presenza di forze dell’ordine negli orari più "caldi" del traffico. Nel frattempo, installeremo un pannello informativo elettronico nella Piazza di via Trentini, in modo da dare a tutti coloro che passano la dogana la possibilità di essere informati sull’attività amministrativa, dagli orari degli uffici, alle varie manifestazioni.
Terza cosa direi di istituire finalmente anche a Clivio il mercato settimanale, nel piazzale di via Trentini. Sembra una cosa banale, ma è, secondo un mio parere, un grande motivo di incontro per la popolazione. Abbiamo esempi di paesi limitrofi che vedono rianimarsi il paese durante la mattinata del mercato e così vorrei che fosse. una mattinata dove ci si incontra, ci si parla, si ride, si sta in mezzo alle persone.

Che esigenze ha un paese come Clivio che ha molti dei suoi cittadini al lavoro in Svizzera?
I servizi di cui hanno bisogno sono inerenti ad orari sicuri per quanto riguarda l’apertura di uffici pubblici: devono avere la certezza di non perdere una giornata di lavoro per fare un certificato, o per pagare una bolletta. Inoltre un grosso problema è inerente alla mancanza di un servizio baby sitting per le neo mamme che devono per forza rientrare al lavoro nei primi mesi di nascita del bambino, per non rischiare di perderlo. Il mio impegno sarà anche quello di creare un servizio per le mamme lavoratrici, che ad oggi è ancora in fase di studio, ma che nei prossimi mesi cominceremo a concretizzare.
Un altro punto del nostro programma che potrà darà una mano alle famiglie sarà la creazione della mensa per le scuole primarie: negli scorsi mesi abbiamo preso contatti con altre scuole dove vi era già un servizio mensa, per lo studio della fattiilità di tale progetto.

Da assessore al Bilancio, può fare un bilancio della vostra amministrazione?
Un bilancio di Amministrazione assolutamente positivo, come del resto il nostro bilancio effettivo. In questi anni di collaborazione con la giunta ed i consiglieri, abbiamo portato avanti e realizzato progetti veramente importanti, come l’installazione dei pannelli fotovoltaici sulla palestra comunale, la ristrutturazione di Palazzo reale. Per questo ringrazio il mio gruppo e il sindaco uscente Emanuele Belometti, che già tre anni fa mi propose la candidatura per le nuove elezioni e che già da allora credette in me. Spero di continuare questa bella esperienza, anche se sarà molto impegnativa, e spero soprattutto di continuare a condividerla con il mio gruppo, ma che io preferisco chiamare i miei amici.

Come valuta questa "corsa a tre" così giovane, tutta al di sotto dei quarant’anni? lo considera un buon segno?
Sicuramente lo considero un buon segno per quanto riguarda la democrazia, chi sarà eletto sarà eletto per volere effettivo di una popolazione consapevole di avere altre possibilità di scelta. Un impegno di tanti ragazzi è sempre da apprezzare, bisogna vedere poi con il tempo se si manterrà con tutte le buone intenzioni con cui è partito: per amministrare ci vuole impegno, sacrificio, e dedizione. Sembra retorica, ma l’ho provato sulla mia pelle e su quella della mia famiglia. Chi non può rinunciare a volte ai propri impegni personali e al proprio tempo libero, ha molta difficoltà ad amministrare, dato che per farlo ci vuole una costante presenza pubblica.

La pagina "Clivio al Voto" su Facebook
Clivio – Lo speciale elezioni 
Le notizie di Varesenews su Clivio

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.