Più libri per tutti, torna Bibliobook

Dal 21 maggio all’11 giugno le biblioteche di Busto Arsizio e della Valle Olona ospitano la seconda edizione della rassegna dedicata alla letteratura. Tra gli ospiti Alessandro Mari, Marta Boneschi e Cinzia Tani

 Appuntamento già fissato per tutti gli appassionati di lettura della provincia: dal 21 maggio torna Bibliobook, la rassegna di incontri con gli autori ospitata dalle biblioteche di Busto Arsizio e della Valle Olona che si articolerà in dieci incontri, fino all’11 giugno. Dopo il successo della prima edizione, la manifestazione organizzata dal Sistema Bibliotecario Busto Arsizio-Valle Olona e dal Comune di Busto Arsizio con il patrocinio della Provincia di Varese e della Rete Bibliotecaria provinciale vive quest’anno il suo “esame di maturità”: si parte da un programma senza grandissimi nomi ma con molte curiosità, e in gran parte declinato al femminile, anche se forse l’ospite più atteso è un uomo, il giovane scrittore bustocco Alessandro Mari, baciato dal successo nazionale con la sua opera prima “Troppo umana speranza”.
La presentazione della rassegna si è svolta oggi a Villa Tovaglieri, alla presenza degli assessori alla Cultura dei comuni di Solbiate Olona, Mario Sansalone, e di Gorla Minore, Daniele Mantegazza, oltre a Fabrizio Giachi appena rieletto a Castellanza. «Gli ultimi dati diffusi dall’Istat – ha detto nell’occasione Loredana Vaccani, direttrice della Biblioteca di Busto Arsizio – dimostrano che, a dispetto dei luoghi comuni, la lettura è in aumento nei ragazzi di età inferiore ai 12 anni, mentre la fascia degli adulti è quella che abbassa la media. Con questa manifestazione vogliamo chiamare in causa proprio quella parte della cittadinanza che legge meno. Busto ha una grande tradizione di manifestazioni letterarie, noi abbiamo voluto portarla sul territorio e coinvolgere tutti i comuni della zona». Il programma della rassegna è stato curato dalla biblioteca in collaborazione con Francesca Boragno: «Il successo della scorsa edizione – ha spiegato la proprietaria dell’omonima libreria di Busto – è dovuto soprattutto alla capacità di spaziare tra i diversi generi letterari, una formula che abbiamo confermato anche quest’anno. Non ci sono nomi di grido ma sono molto soddisfatta del livello qualitativo di tutti gli autori partecipanti». Il Bibliobook sarà inaugurato sabato 21 maggio alle 18 a Busto Arsizio dalla poetessa Alida Airaghi, autrice della raccolta “Il silenzio delle voci” (Nomos Edizioni), mentre per la chiusura di sabato 11 giugno è prevista la presenza di Fabiola Giancotti, che presenterà il suo volume “Per ragioni di salute” (Spirali) dedicato a San Carlo Borromeo nel quarto centenario della canonizzazione. In mezzo, tanti nomi interessanti: da Lucia Rizzi, protagonista della trasmissione tv “SOS Tata” (sarà a Olgiate Olona il 24 maggio), alla giornalista e storiografa Marta Boneschi (il 1° giugno a Busto Arsizio), passando per Valerio Varesi, Cinzia Tani, Giuseppe Pederiali, Marco Fratini e Lorenzo Marconi, Lucia Tilde Ingrosso e Giuliano Pavone. Tutti gli incontri saranno aperti al pubblico e presentati da giornalisti o esperti del settore.
Nel periodo della rassegna, le biblioteche del Sistema (Busto Arsizio, Castellanza, Fagnano Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona) ospiteranno inoltre la mostra “Se leggere non è il tuo forte fanne il tuo debole”, curata dall’Associazione Italiana Biblioteche e composta da 38 vignette satiriche sul tema della lettura e sugli stereotipi ad essa legati. Il programma completo del Bibliobook, con tutte le informazioni sui luoghi che ospiteranno le presentazioni, è disponibile on line sul sito www.respiralacultura.it/bibliobook

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.