«Preoccupati per un dirigente scolastico troppo assente»

Sara Moroni, a capo del consiglio dell'istituto comprensivo fagnanese, ha deciso di rendere pubblica la preoccupazione per la mancanza di dialogo con la nuova dirigente scolastica Rosanna Ciccarelli

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Sara Moroni, presidente del consiglio dell’istituto comprensivo di Fagnano Olona in merito alle preoccupazioni per l’assenza di dialogo con la dirigente scolastica.

«Preoccupazione e amarezza per un mancato dialogo con la nuova dirigente Rosanna Ciccarelli». Così esprimono il loro disappunto i genitori rappresentati nel Consiglio d’Istituto dell’Istituto Comprensivo di Fagnano Olona, alla vigilia della chiusura dell’anno scolastico.

In tempi di tagli all’organico e riduzione di orario scolastico, sale l’apprensione delle famiglie che hanno compreso, come nella scuola dell’autonomia, sia importantissimo il ruolo di un dirigente presente e attivo. Eppure a Fagnano Olona la maggior parte delle famiglie e degli alunni, non ha ancora avuto modo di conoscere la nuova preside. Dal primo giorno di scuola ad oggi- conferma la presidente del Consiglio di Istituto, Sara Moroni- non è mai stata presente ad alcun incontro pubblico, come alla consegna delle pagelle o agli scrutini e spesso risulta assente anche in orario scolastico”.

Assenze che si fanno ancora più sentire nei Consigli d’Istituto, come alla presentazione del Piano dell’Offerta Formativa nei quattro plessi cittadini (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria). Tanto da provocare un imbarazzo generale, al quale si è sommato però anche il disagio: come per la chiusura della segreteria scolastica al sabato mattina nonostante vi sia un plesso attivo, decisa unilateralmente dalla dirigente, o in seguito alla convocazione di consigli di classe senza preavviso, né per docenti né per i genitori.

Iniziative, mancate e non, che hanno portato i rappresentanti di classe di tutti i plessi, a sottoscrivere e inviare una lettera di rimostranze al Ufficio Scolastico Provinciale e Regionale a metà aprile. “Non prima di aver avuto un incontro con la preside Ciccarelli, tenutosi il 2 marzo, in cui abbiamo cercato di esprimere le nostre preoccupazioni e le nostre perplessità in merito alla nuova gestione scolastica – commenta la presidente del Consiglio di Istituto – senza però aver ottenuto alcuna risposta esaustiva alla nostra richiesta di chiarimenti”.

Fortunatamente l’andamento didattico dei progetti educativi e formativi, avviati già negli anni precedenti anni, è stato buono, grazie anche all’impegno dei singoli docenti, come riconosciuto da tutti i genitori riunitisi in un’assemblea straordinaria lo scorso aprile. Ma anche all’impegno costante delle famiglie che dalla scuola dell’infanzia alle medie, sostengono anche economicamente la scuola pubblica: dai contributi per fotocopie, sapone e carta igienica ai progetti come “Nuoto in cartella”, nonostante la crisi economica si faccia sentire.

Resta il fatto che occorre mantenere un livello educativo e un’offerta formativa di qualità per tutti i bambini, anche in vista dei tagli all’organico che pure colpiranno le scuole di Fagnano.
Con l’autonomia scolastica ogni Direzione Scolastica deve elaborare nuovi progetti, indispensabili per partecipare ai bandi ministeriali ed europei, grazie ai quali è possibile accedere a nuovi fondi e risorse per la scuola. “Ma il tempo passa e l’anno scolastico volge al termine. E ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna risposta ufficiale neppure dal Provveditore e dalla Direzione Scolastica Regionale”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.