Silvio Aimetti definisce la squadra e le priorità

Fidanza, Guariento e Giffoni sono i nuovi assessori. Il consiglio si riunisce il primo giugno. Aimetti impegnato a "fermare" la palestra

Silvio Aimetti la sera della vittoria La prima settimana da "sindaco" è ormai superata. Non è stata semplice: tanti i messaggi, le telefonate, i biglietti giunti da ogni dove per fargli i complimenti. Poi in Comune per conoscere, guardare, avviare le prime pratiche.

Silvio Aimetti, neo eletto primo cittadino con la lista Il Gelso, è ancora molto emozionato e caricato dal favore elettorale che lo ha portato a ricoprire questo importante incarico: « È stato un messaggio preciso, una volontà di cambiare pagina» E i primi segnali li ha già mandati: « Ho avviato la mia indagine per capire come bloccare il progetto della palestra. È un’idea che non può essere portata avanti: toglie spazio ai comerisi durante la bella stagione. Io sono favorevole a una struttura mobile che sia usufruibile da parte degli studenti in inverno ma che poi si deve riconsegnare questo spazio di gioco durante la bella stagione ai ragazzi, ai bambini, ai genitori».

Nel corso di questa prima settimana di "amministrazione", Silvio Aimetti ha nominato anche la sua squadra: « Gianluca Fidanza si occuperà di bilancio e finanze, mentre Guariento sarà il vice e avrà i servizi sociali. Ai Lavori Pubblici ho chiamato un esterno: l’architetto Fabio Giffoni, professionista di comprovate capacità che ha già dimostrato in altre amministrazioni la sua competenza. La legge non mi permette altri assessorati per cui ho affidato le deleghe allo sport, tempo libero e commercio a Lorenzo Bellorini, mentre il progetto della scuola d’eccellenza con la Fondazione sarà seguito da Mario Botti. Mi tengo la delega alla cultura  perchè prima vogliamo confrontarci con le associaizoni presenti sul territorio, consapevoli, inoltre, che eredituiamo un fardello pesante perchè il lavoro del predecessore Angelo Maineri è stato di altissima qualità. Lo vorremmo coinvolgere nel futuro ampliamento di Villa Tatti Tallachini. Proprio qui è in programma un concerto della Filarmonica comeriese per il 2 giugno dove renderemo omaggio anche a tutti i concittadini che hanno contribuito a costruire l’Unità d’Italia».

Primo consiglio comunale è in programma per mercoledì 1 giugno alle ore 21: « Lo faremo al salone polivalente perchè speriamo arriveranno molti cittadini».

Sulla scrivania del Sindaco Aimetti, oltre allo stop della palestra, anche la scuola: « Vogliamo costruire un modello d’eccellenza. Per questo ci confronteremo con i docenti: interverremo quando e dove mancheranno risorse. Faccio uun esmepio: il Ministero taglia l’inglese? Ecco che Comerio sosterrà un progetto per potenziare questa lingua straniera. Per settembre, inoltre, ho già dato mandato di sistemare i locali dell’ex farmacia per accogliere gli uffici della direzione didattica del comprensivo, così si libera la nuova aula necessaria, visto che la media avrà una classe in più».

Silvio Aimetti si è già gettato anima e corpo nel suo nuovo impiego: « Sono imprenditore ma ho una squadra fidata e rodata. Quando faccio il sindaco spengo il telefono aziendale: mi voglio "godere" questo mio nuovo impegno».

In agenda anche la collaborazione con i sindaci vicini per avviare sinergie nel segno della razionalizzazione: dai rifiuti alla polizia locale ( "I comeriesi vorrebbero vedere i n giro più vigili…") sino al parcheggio della stazione: « Il costo del parcheggio per i miei residenti sarà totalmente a carico dell’amministrazione».

E poi, ancora, un accordo con Giulio Rossini per portare un paio di date di "Esterno Notte", cinema estivo all’aperto, a Comerio e una valutazione sulle energie rinnovabili per far risparmiare  l’amministrazione.

Un fiume in piena. La Croce Rossa del Medio Verbano è ormai alle spelle: « È stato nominato un nuovo presidente , Andrea Zocchi, io continuerò a fare il volontario: sono barelliere e, tutt’al più, potrò mettermi alla guida delle vetture per i servizi alla popolazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.