“Sodalitas social innovation” un progetto per sostenere il terzo settore

La partecipazione alla selezione da parte delle organizzazioni nonprofit è gratuita e la richiesta dovrà pervenire in formato elettronico entro il 10 luglio

Presso l’Unione Industriali della Provincia di Varese è stato presentato il progetto “Sodalitas social innovation". sono intervenuti: Carlo Manzoni, coordinatore Fondazione Sodalitas Varese

Antonio Salvi, responsabile area non profit Fondazione Sodalitas Milano, Maurizio Ampollini              direttore del Cesvov di Varese.

Poiché il mondo del Nonprofit vive una crescente difficoltà a trovare finanziamenti sufficienti ad assicurarne la sostenibilità nel medio periodo, l’obiettivo del progetto “Sodalitas social innovation"è  aiutare il Terzo Settore a sviluppare programmi innovativi di elevato valore e facilitare le partnership profit-nonprofit allo scopo di realizzare un rilevante impatto sociale con mutuo beneficio.

 
La  Fondazione Sodalitas ha avviato ufficialmente lo scorso 19 aprile il progetto "Sodalitas Social Innovation: per nuove partnership profit – non profit", allo scopo di: aiutare il nonprofit a dotarsi delle competenze e degli strumenti necessari per presentare nella maniera adeguata ed efficace i propri social business plan per ottenere partnership o finanziamenti; mettere a disposizione delle imprese e degli enti erogatori un orizzonte di organizzazioni mature e capaci di proporre progetti innovativi e di elevato valore sociale; - dare visibilità alle iniziative di partnership profit-nonprofit più significative per favorire un’emulazione virtuosa e trasversale.
In quest’ottica è stata elaborata una “Griglia di compilazione” – messa a punto da Fondazione Sodalitas con il contributo di una rosa di imprese e Onp eccellenti – per aiutare il nonprofit in questo percorso.
Le Onp possono partecipare al progetto presentando i propri progetti secondo i 10 principi della Griglia: significatività e valutazione dell’impatto sociale (Sviluppo delle capacità; Scalabilità; Capacità di Innovazione Sociale; Replicabilità; Competitività Costo-Risultato; Sostenibilità; Partnership con il Mondo Profit; Esperienze e capacità organizzativa)
I progetti così presentati verranno esaminati da Commissioni composte da autorevoli rappresentanti delle imprese, delle Fondazioni erogatrici, delle Istituzioni e dell’Istituto Italiano della Donazione che valuteranno ciascuna iniziativa. I progetti ritenuti più meritevoli di attenzione verranno proposti – nel prossimo autunno – ad un pubblico di interlocutori sensibili e virtuosi.
La partecipazione alla selezione da parte delle Onp è gratuita e la richiesta dovrà pervenire in formato elettronico entro il 10 luglio 2011 all’indirizzo socialinnovation@sodalitas.it.
Sodalitas Social Innovation, ad oggi, ha già ottenuto l’adesione di 4 fondazioni – Fondazione Cariplo, Fondazione Enel Cuore Onlus, Fondazione Vodafone Italia ed Unicredit Foundation – 4 Organizzazioni rappresentative del Terzo Settore – Ciessevi, CoLomba, Forum Nazionale Terzo Settore, Istituto Italiano della Donazione – e 16 imprese: ABB, Accenture, Banca Prossima, Banca Popolare di Milano, Edison, Gruppo Filo Diretto, Holcim (Italia), Indesit Company, Italcementi, Linklaters, L’Oreal Italia, Mellin, Monte dei Paschi di Siena, Roche, STMicroelectronics, Terna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.