“Tante falsità dalla Lega, non abbiamo aumentato le tasse”

La risposta del sindaco Monica Baruzzo alle dichiarazioni dell’ex primo cittadino Chierichetti: “Non è stata applicata l’addizionale Irpef e non trasferiremo il comune per risparmiare”

Replica dell’amministrazione comunale di Castelseprio, a firma del sindaco Monica Baruzzo, all’articolo intitolato “Approvato il peggior bilancio degli ultimi 20 anni” firmato dalla minoranza consigliare Lega Nord e Indipendeti per Castelseprio e dell’ex sindaco Romano Chierichetti.
 
Preso atto delle errate informazioni divulgate dalla minoranza consigliare, all’Amministrazione in carica non resta che contestare e replicare quanto segue.
Si evidenzia, innanzitutto, che il bilancio previsionale approvato il 19 aprile 2011 non è affatto come illustrato dal gruppo “Lega Nord & Indipendenti per Castelseprio”.
Infatti, lo stesso, in buona sostanza, rispecchia quello degli anni passati: non sono stati operati tagli sostanziali che non siano quelli previsti dalla legge, non sono state aumentate le tasse (anche se alla minoranza piace sostenere il contrario al solo fine di screditare chi mminista il paese ed ingannare i cittadini) e non sono state penalizzate in alcun modo le categorie più deboli.
Non è vero che è stata aumentata l’indennità degli amministratori nell’anno 2010. Bensì, una volta cessato l’obbligo di decurtazione del 10% in vigore sino all’anno 2009, sono stati ripristinati i compensi iniziali (ossia già programmati dall’amministrazione precedente la nostra).
Circa l’“indebitamento del comune per € 250.000,00” – somma che, peraltro, servirà a rendere utilizzabile il primo lotto della palestra (che la passata amministrazione pensava essere completo e fruibile, ma non lo era), ad ultimare le aree esterne ed a realizzare la sala consigliare/polivalente -, si sottolinea che l’attuale minoranza, con l’intento di trasferire gli uffici comunali presso l’immobile palestra, avrebbe indebitato il comune per almeno € 1.000.000,00 (come da progetto depositato).
Altresì, non sono stati “regalati” € 60.000,00 all’impresa per i pali cui fa riferimento la minoranza (pali che – secondo il progetto faraonico di quest’ultima – avrebbero dovuto costituire la base dell’edificando palazzo comunale ai lati della palestra).
Questa Amministrazione, tuttavia, con il pieno consenso della cittadinanza, ha ritenuto di mantenere gli uffici comunali nell’edificio storico in cui si trovano, onde salvaguardare l’identità del Paese ed evitare di indebitare quest’ultimo per € 1.000.000,00 e oltre.
In ogni caso, per l’ipotesi in cui, in futuro, altra Amministrazione volesse proseguire con una qualsiasi costruzione annessa alla palestra, i predetti pali potranno essere utilizzati.
Per quanto concerne, poi, la rete gas, non è vero che vi è un contenzioso con E.ON Rete S.r.l.. Ad oggi, sono in corso delle trattative stragiudiziali finalizzate ad individuare il valore di riscatto della rete che sarà, comunque, coperto dal canone, pari a € 37.000,00 annui (anziché € 3.500,00 annui come in passato), che stiamo già introitando e continueremo a farlo quantomeno per 12 anni (durata del contratto di gestione in essere con Enel Rete Gas).
Non è vero che nell’anno 2011 è stata aumentata la tassa dei rifiuti del 10% (non vi è delibera consigliare che riporti un tale dato).
Circa l’I.R.P.E.F., si sottolinea che tale tassa non è stata assolutamente introdotta (ed infatti, anche in tale caso non vi è alcuna delibera consigliare che la preveda) vi è l’intenzione di introdurla l’anno prossimo, come falsamente asserito nell’articolo a cui si replica.
Ci si chiede quale sia il vero obbiettivo della minoranza nell’affermare circostanze contrarie al vero, allarmando infondatamente ed imbrogliando i cittadini di Castelseprio.
Ci dispiace, peraltro, che comunicati ingannevoli e di così basso valore morale vengano divulgati con il simbolo di un partito politico che meriterebbe ben altri rappresentanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.