Teatro, cinquantamila motivi per sorridere

Si chiude con un bilancio positivo la stagione 2010/2011 del Teatro CheBanca. Ora si guarda al futuro, sperando di avere presto una nuova sede stabile

Cinquantamila spettatori per la stagione 2010/2011 del Teatro CheBanca! di Varese. Trentacinque mila quelli richiamati dal cartellone teatrale, gli altri dai concerti. «Un anno soddisfacente» secondo il direttore del teatro Filippo De Sanctis che oggi pomeriggio, venerdì 13 maggio, ha chiuso ufficialmente quest’anno di spettacoli con una conferenza stampa. Accanto a lui il sindaco Attilio Fontana, il dirigente della cultura Andrea Campane, il "padrone di casa" Federico Guglielmi e l’organizzatore di eventi Miguel Dell’Acqua. 

Trentasei spettacoli per cinquantotto repliche, per un costo complessivo di settecento mila euro, che hanno visto una buona partecipazione da parte del pubblico e che secondo il sindaco Attilio Fontanta, «dimostrano che la nostra città è nelle condizioni di avere un teatro tra "le mura"». Il teatro di Piazza Repubblica compie dieci anni guardando dritto al suo diripettaio, l’ex Caserma Garibaldi, struttura dove dovrebbe sorgere il nuovo teatro di Varese: «C’è già un progetto che speriamo di portare avanti nel più breve tempo possibile», commenta Fontana. 

Intanto per la prossima stagione si cercano novità, ma tenendo fede "ai cavalli di battaglia" che hanno portato grande affluenza di pubblico. «Musica, comici e prosa sono gli spettacoli che piacciono di più. Per l’anno prossimo stiamo pensando ad un cartellone altrettanto vario e accattivante. Cercheremo spettacoli per famiglie ma anche momenti per le compagnie varesine» spiega De Sanctis.

Già decisa l’apertura affidata ai Legnanesi con il loro nuovo spettacolo; nella stagione 2011/2012 tornerà anche Massimo Ranieri e si continuerà a dare spazio ai comici. Paolini, Grillo, Crozza, Albanese infatti, sono tra le date che nella stagione appena passata hanno fatto il tutto esaurito, così come i musical. Importante anche la stagione di prosa, "zoccolo duro" del teatro varesino con circa cinquecento abbonati all’anno, formata da otto spettacoli e da un maggiore investimento da parte del Comune che da sempre gestisce questa parte di cartellone. Ampia la programmazione musicale che, come annunciato da Miguel Dell’Acqua, molto probabilmente vedrà la presenza di Paolo Conte, di Vincio Capossela, di Raphael Gualazzi e di altri big nazionali. 

Il teatro di Piazza Repubblica si prepara ad affrontare una nuova stagione «che è riuscita grazie alla partecipazione del pubblico e agli sponsor, in particolare grazie a CheBanca!, che ha deciso di investire sul nostro territorio. Speriamo che per l’anno prossimo il contratto venga rinnovato» ha spiegato De Sanctis, concludendo che «in una situazione di crisi generalizzata in tutta Italia, quest’anno non abbiamo sentito gravi segnali di sofferenze. Per l’anno prossimo pensiamo ad una stagione più vicina al pubblico e a forma diverse di abbonamento».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.