Tecnici comunali a lezione di cartografia digitale

Cinque lezione per imparare a conoscere il territorio e pianificare il futuro

E’ partito il laboratorio formativo organizzato da Comunità Montana Valli del Verbano per aggiornare inizialmente quale fase sperimentale, alcuni tecnici comunali rispetto agli strumenti e potenzialità del Sit, acronimo di Sistema Informativo Territoriale. La piattaforma informatica ha la funzione di gestire e analizzare la cartografia digitale contenente informazioni geografiche, dati catastali, morfologia del territorio, vincoli idrogeologici e forestali di un’area, ecc…
La finalità dei cinque incontri è quella di far conoscere e sperimentare ai dipendenti le potenzialità della piattaforma. Gli incontri, tenuti da Stefano Manini docente di ANCITEL, sono partiti per il personale dei Comuni più grandi e strutturati e verranno estesi poi ai tutti gli altri Comuni. Le lezioni si svolgeranno per la maggior parte del tempo davanti ad un computer, su cui è installato un software open source che permette ai tecnici di sperimentare come interrogare i dati geografici, urbanistici per analizzare e filtrare le informazioni.
L’aggiornamento degli uffici tecnici avrà delle ricadute positive sulla cittadinanza e sui professionisti, che hanno la necessità di rapportarsi con gli uffici pubblici. Una volta messo a regime il Sistema informativo territoriale, sarà possibile in pochi click avere delle cartografie aggiornate e precise rispetto ai vincoli ed alle criticità che un terreno presenta. Potranno essere rilasciati stralci di cartografia elettronica che i progettisti potranno completare con tutte le informazioni obbligatorie rispetto all’agibilità di un edificio. I dati sono inoltre esportabili in formato standard e utilizzabili dai principali programmi di progettazione edile e gestione di informazioni geografiche.
L’estrema flessibilità e velocità di consultazione dei dati, rendono il Sit uno strumento indispensabile per la pianificazione e monitoraggio del territorio: dalle pratiche che interessano i cittadini, come le autorizzazioni paesaggistiche e denunce di taglio boschi, alla gestione dei Piani di emergenza intercomunale e Piani di Governo del Territorio, mappatura e aggiornamento dei dissesti delle opere pubbliche, della viabilità e reti tecnologiche.
Sotto il profilo della fruizione del territorio il Sistema informativo territoriale può diventare un servizio utile per cittadini e turisti. Sarà possibile tracciare e condividere tramite web i percorsi ciclopedonali, le reti sentieristiche, i punti di interscambio tra mezzi di trasporto pubblico e i luoghi di interesse naturalistico – culturale. Lo strumento ha delle potenzialità infinite che l’ufficio tecnico di Comunità Montana Valli del Verbano, in collaborazione agli altri enti locali, sta mettendo a punto.
“La formazione sulla cartografia digitale e analisi dei dati” commenta il Presidente dell’Ente montano Marco Magrini “si inserisce in un più vasto progetto di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione dal Sistema informativo territoriale allo Sportello unico per le attività produttive. Questo implica che servizi al cittadino e controlli incrociati potranno essere sempre più efficienti ed efficaci grazie alla condivisione delle banche dati ed alla facilità e sicurezza di consultazione tramite il web. Seguendo le linee di indirizzo di Regione Lombardia, Comunità Montana Valli del Verbano sta realizzando grossi investimenti in questo campo, scommettendo sul futuro dell’eGov. ”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.