Tettamanzi: «Troppe divisioni senza la speranza»

Il cardinale in visita alla comunità pastorale samaratese di Verghera ha parlato di pace, giustizia e speranza

L’arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi ha fatto visita quest’oggi, domenica, alla comunità pastorale di Samarate. Il porporato è stato accolto da una folla festante di giovani all’oratorio di Verghera per poi proseguire la sua visita officiando la messa delle 10 nella chiesa dedicata alla "Natività di Maria Vergine". Insieme al parroco Don Cesare ha parlato alle centinaiadi fedeli che hanno riempito ogni spazio dell’edificio e ha dapprima salutato le 4 comunità che compongono la diocesi di Samarate e ha parlato della speranza citando Sant’Ambrogio: «Non pare neppure un uomo chi non ha speranza – ha detto il cardinale –  la sua parola deve essere applicata a noi come cristiani. Per noi credenti la speranza non è qualcosa di astratto ma qualcosa di  concreto e vivo con Cristo Gesù».

Galleria fotografica

Tettamanzi a Samarate 4 di 11

L’invito del vescovo era indirizzato in particolare alla comunità pastorale di Verghera «giovane e che muove i suoi primi passi». Tettamanzi ha parlato di «realtà che vuole vivere il bene della comunione di fronte ad una società troppo divisa e piena di tensione. In questi frangenti la comunione è ancora più difficile e costosa –  ha detto ancora il cardinale – vanno rispettate le diversità ma queste non diventino divisioni». Subito dopo è arrivata l’invocazione ad una «partecipazione più generosa dei fedeli laici perchè non bisogna preoccuparsi solo del nostro cammino di fede ma anche di quello degli altri come messaggeri e testimoni di speranza». In conclusione il cardinale ha parlato di messaggi e testimonianza di pace e giustizia: «Questo il messaggio da portare» – ha concluso. La giornata di festa è proseguita con il pranzo comunitario e un pomeriggio di giochi e festa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 maggio 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Tettamanzi a Samarate 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.