Torna Bicipace, tutti su due ruote per solidarietà

Domenica 29 maggio la nuova edizione della biciclettata aperta a tutti che coinvolge 48 comuni dell’Altomilanese. Giornata dedicata al ricordo di Vittorio Arrigoni e alla raccolta di fondi per beneficenza

Tutti insieme sui pedali in nome della pace, dell’ambiente e della solidarietà: è questo il principio alla base di Bicipace, la manifestazione che ormai da 29 anni coinvolge i comuni delle province di Milano, Varese e Novara per una giornata all’insegna delle due ruote e dell’attività all’aria aperta, ma anche della beneficenza. Saranno migliaia i ciclisti coinvolti dall’iniziativa a partecipazione libera e gratuita che si svolgerà domenica 29 maggio, con partenze da 48 comuni; per tutti l’arrivo è alla Colonia Fluviale di Turbigo nel Parco del Ticino, dove ci sarà la possibilità di partecipare a un pranzo con prodotti “a chilometro zero”, giocare e rilassarsi nel verde, assistere a spettacoli teatrali e concerti dal vivo. Non mancheranno naturalmente gli stand informativi delle associazioni di volontariato coinvolte nella manifestazione: Bicipace, infatti, è soprattutto un’occasione per sostenere attività di beneficenza e progetti di solidarietà. Quest’anno, i fondi raccolti tramite la sottoscrizione a premi saranno devoluti all’associazione Medici con l’Africa Cuamm per il progetto Acquaviva, che mira a ridurre la mortalità materna, neonata e infantile della regione Oromia in Etipia, e all’Operazione Mato Grosso il cui obiettivo è costruire una cooperativa di lavoro per 45 giovani falegnami nella città di Mamara in Perù. La giornata di domenica sarà inoltre un modo per ricordare Vittorio Arrigoni, il giovane pacifista ucciso nella Striscia di Gaza.
Bicipace aderisce alla campagna “Battiquorum” per promuovere i referendum sull’acqua pubblica e sul nucleare dei prossimi 12 e 13 giugno, ed è inoltre stata inserita da Legambiente nel programma di “Bicicliamo”, calendario nazionale delle iniziative a sostegno della mobilità lenta. “L’obiettivo, oltre a proporre la bicicletta come mezzo di trasporto alternativo – dice Flavio Castiglioni, storico responsabile dell’iniziativa – è quello di sensibilizzare le persone e stimolare la loro partecipazione attiva su temi ambientali e sulla solidarietà. Non potevamo esimerci dal promuovere la campagna pro-referendum: forniremo informazioni in merito e daremo vita a momenti di confronto”.
Tutte le informazioni sulla manifestazione sono reperibili sul sito ufficiale, sullo spazio Facebook di Bicipace oppure al numero di cellulare 333-4169293 o alla mail bicipace@yahoo.it. Agli stessi recapiti è possibile prenotare l’eventuale ritorno in treno+bici da Turbigo.
Di seguito l’elenco delle principali località coinvolte con i relativi orari di partenza:

Gallarate (VA) ore 9.15
Cardano al Campo (VA) 9.45
Ferno (VA) 10.15
Lonate (VA) 10.30
Samarate (VA) 9.45
Vanzaghello (MI) 9.50
Somma Lombardo (MI) 10
Busto Arsizio (VA) 9.30
Dairago (MI) 10
Villa Cortese(MI) 10.10
Busto Garolfo (MI) 10.30
Olgiate Olona (VA) 8.45
Marnate (VA) 8.45
Castellanza (VA) 9
Saronno (VA) 8.50
Cerro Maggiore (MI) 9
San Vittore Olona (MI) 9.15
Legnano (MI) 9.30
Canegrate (MI) 10
Lainate (MI) 9
Rho (MI) 8.30
Vanzago (MI) 9
Pogliano (MI) 9.10
Nerviano (MI) 9.25
Parabiago (MI) 9.45
Marcallo con Casone (MI) 10
Santo Stefano Ticino (MI) 10.15
Ossona (MI) 10.30
Casorezzo (MI) 10.45
Inveruno (MI) 11.10
Abbiategrasso (MI) 9.30
Robecco sul naviglio (MI) 9.45
Castellazzo de’ Barzi (MI) 10
Magenta (MI) 10.30
Boffalora (MI) 11
Bernate Ticino (MI) 11.30
Cuggiono (MI) 11.45
Castano Primo (MI) 12
Turbigo (MI) h.11

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.