Tutti sul ring a Busto per il Memorial Bisterzo

Sabato 4 giugno la nuova edizione del trofeo, che quest’anno potrebbe coincidere con l’intitolazione del Palaferrini al campione bustocco. Ospite d’onore l’ex oro olimpico Maurizio Stecca

L’appuntamento è fissato per sabato 4 giugno: al Palaferrini è tutto pronto per la quinta edizione del Memorial Bruno Bisterzo di boxe, che quest’anno avrà un sapore del tutto particolare. L’evento, presentato oggi in una conferenza stampa a Villa Tovaglieri, potrebbe infatti coincidere con l’intitolazione dell’impianto di via Ferrini al grande pugile bustocco, che dovrebbe essere deliberata lunedì dalla giunta comunale, nell’ambito del progetto “Pietre Vive”.
Anche quest’anno la manifestazione, organizzata dall’ASD Master Boxe e patrocinata dal Comune, vedrà alternarsi sul ring i migliori pugili dilettanti della zona per 10 incontri di boxe; l’ingresso sarà gratuito, ma sarà possibile destinare un’offerta all’associazione benefica “Bianca Garavaglia”, partner dell’evento. L’obiettivo del Memorial è quello di ricordare la figura del grande pugile, campione d’Europa dei pesi leggeri nel 1941 e più volte campione d’Italia nella stessa categoria, ma anche di rilanciare e diffondere la pratica del pugilato tra i più giovani. «Questa iniziativa – ha spiegato l’assessore allo Sport Ivo Azzimonti – si propone anche di suggellare il ruolo di riferimento che il Palaferrini sta assumendo nella boxe italiana. Riceviamo continue richieste di organizzazione di eventi pugilistici a Busto Arsizio, a livello nazionale e internazionale; vogliamo però che i grandi appuntamenti siano solo la ciliegina sul nostro progetto di crescita e di formazione dei giovani pugili del territorio».
«È importante sottolineare lo spazio dedicato alla solidarietà, sempre presente in tutti gli eventi organizzati in città, a conferma del primato di Busto in Lombardia per numero e qualità delle associazioni benefiche» ha aggiunto il sindaco Gigi Farioli, che nell’occasione ha annunciato la realizzazione di un DVD dell’evento a cura dei ragazzi dell’ICMA.
Presenti alla conferenza anche Gianni Bisterzo, figlio di Bruno, e il presidente del Comitato Regionale della FPI, che ha consegnato al sindaco un gagliardetto della Federazione: «La Master Boxe – ha detto Omar Gentile – sta lavorando bene sul territorio e portando i valori olimpici del nostro sport nelle case della gente, nelle strade e nei palazzetti». Gentile ha inoltre anticipato che in occasione del Memorial Bisterzo sarà presente a Busto Arsizio anche Maurizio Stecca, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 nella categoria pesi gallo e attuale CT della nazionale italiana Juniores.
«Vogliamo cogliere l’occasione per mostrare ai più giovani cos’è la boxe – ha detto Livio Grandis, presidente della Master Boxe – ma anche per portare l’esempio di una persona partita con pochissimi mezzi da una città piccola come Busto, e arrivata al successo a prezzo di grandi sacrifici e di una vita rocambolesca». Ringraziamenti al Comune anche da parte di Eligio Calandrino, maestro di pugilato e di fondatore della Master Boxe: ««Il Memorial è un evento che tanti ci invidiano, tanto che Salvatore Cherchi, uno dei più grandi manager a livello mondiale, ci ha chiesto di poter portare a Busto un incontro per il titolo nazionale. Speriamo di continuare anche nei prossimi anni e di far crescere prima o poi anche un pugile professionista». Per il momento ci si accontenta dei direttori di gara: tra i tanti nomi passati per il ring del Palaferrini nelle prime quattro edizioni della manifestazione c’è infatti anche quello di Sergio D’Agnano, oggi uno dei più noti arbitri nazionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.