Un brindisi al Millenote per sostenere il Giappone

Il locale di via Pozzi organizza una raccolta fondi in favore delle vittime del terremoto e dello tsunami: dalle 18.30 a notte fonda mostre, laboratori e un aperitivo a tema

 Sono passati poco più di due mesi dal terribile terremoto che ha colpito il Giappone, provocando anche un devastante tsunami, ma i giorni della tragedia sembrano già lontanissimi. Eppure i numeri fanno ancora paura: più di 210 miliardi di euro di danni, oltre 10.000 morti e 17.000 dispersi. Per non dimenticare, ma soprattutto per offrire un sostegno concreto alle vittime del sisma e dei successivi allagamenti, il Millenote Club organizza una serata di solidarietà “Pro Giappone”: sabato 21 maggio, dalle 18.30 alle 2, il locale di via Pozzi a Busto Arsizio ospiterà una serie di eventi a tema con l’obiettivo di raccogliere fondi in aiuto della popolazione nipponica. Destinatari dei contributi saranno la Croce Rossa giapponese, l’associazione Save The Children e il Consolato Generale del Giappone a Milano, che ha riservato un conto corrente speciale per i contributi ai terremotati.
Nel corso dell’evento saranno esposte le opere della stilista Katja Leve e del graphic designer Alex Peverada; sarà possibile inoltre partecipare a un laboratorio di origami condotto dalla specialista Ryoko Takano. Ad animare la serata, musica a tema e un aperitivo giapponese organizzato dal ristorante UMI, che mira anche a far conoscere una cucina orientale diversa e più sofisticata rispetto all’ormai tradizionale sushi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.