Un convegno contro la violenza sulle donne

Si intitola "Quelle che le donne non dicono" il convegno che si terrà sabato 28 maggio a Villa Recalcati e parte di un ampio progetto di sensibilizzazione e prevenzione alla violenza sulle donne

Si terrà sabato 28 maggio il convegno "Quello che le donne non dicono" eparte di un progetto più ampio, organizzato in tutta la provincia da Eos, Fidapa Varese, Naturart per per contrastare il fenomeno della violenza e del maltrattamento.
Il convegno si terrà a Villa Recalcati a partire dalle 9 con l’intervento da parte di Alessandro Fagioli, assessore al Lavoro e Politiche Giovanili della Provincia di Varese, Lucas Maria Gutierrez Direttore Sociale ASL Varese e Luisa Cortese Consigliera di Parità Effettiva.
Alle 9.45 ci sarà l’intervento di Monica Guarischi, delegata Pari Opportunità della Regione Lombardia dove si parlerà di “Politiche regionali e strumenti per contrastare il fenomeno e per
supportare le donne vittime di violenza”. A seguire Elisabetta Casanova, Consigliera di Parità Supplente interverrà su “Il senso del nostro coinvolgimento” mentre Silvia Bassanini, coordinatrice progetto spiegherà gli obiettivi e le azioni realizzate per contrastare il fenomeno della violenza su donne e ragazze. Intervento anche da parte della cooperativa NATURart con l’argomento “Love is in the air” a “Quello che le donne non dicono” – Il racconto dell’esperienza educativa nelle classi coinvolte dal progetto”. Stefano Laffi Sociologo, agenzia di Ricerca “Codici” di Milano parlerà di “La cultura del desiderio”. Le conclusioni sono previste per le 12.45 l’intervento del pubblico con Camilla Zanzi Presidente Associazione EOS Onlus. Moderatore: Leda Mantovani Presidente FIDAPA BPW Italy – Varese. Ingresso libero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.