Un “muro” di manifesti leghisti davanti a San Pietro

Incursione notturna del carroccio nella piazzetta dietro la chiesa romanica: cancellati tutti gli altri partiti, è rimasto solo lo slogan "Gallarate senza mafie"

Continua la guerra dei manifesti della Lega Nord: nella notte di venerdì i militanti del carroccio hanno fatto il colpo nel centro della città, cancellando la presenza di tutte le altre forze politiche con un muro di manifesti "Gallarate senza mafie" realizzato a due passi dalla chiesetta romanica di San Pietro. Insomma, manifesti per far conoscere i candidati, ma anche per presidiare e controllare il territorio, mostrandosi più forti e presenti degli altri. La guerra è accesissima soprattutto tra Lega Nord e PdL, con accuse reciproche di "sgambetti" e aggressioni verbali: tra i quartieri dove la sfida è più accesa c’è quello di Caiello, ma come si vede la battaglia si combatte anche nel centro della città. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.