Una festa internazionale per il Volo a vela varesino

E' arrivato il momento di alzare il naso all’insù: dal 28 maggio al 5 giugno 2011 arriva a Calcinate del Pesce il grand prix internazionale di volo a vela

E’ stata annunciata già a settembre scorso, ora è arrivato il momento di alzare davvero il naso all’insù e godersi il momento: dal 28 maggio al 5 giugno 2011 arriva a Calcinate del Pesce il grand prix internazionale di volo a vela: un bell’evento sportivo, immaginifico e di volo ecologico che porterà a Varese campioni da tutto il mondo e spettatori da tutta la Lombardia, che potranno godersi lo spettacolo dall’aeroclub attrezzato per l’occasione, ma anche festeggiare con loro i 50 anni di attività.

Il tavolo degli organizzatori«La competizione internazionale ci è stata affidata dalla Federazione, ma coincide anche con i 50 anni dell’aeroclub, che compiamo vantando un campione del mondo in carica, Stefano Ghiorzo – spiega Giorgio Nidoli, presidente dell’aeroclub Adele Orsi – Una bella occasione per cui non dobbiamo che ringraziare chi ci ha aiutato a metterla in pratica e renderla visibile, innanzitutto la provincia di Varese e l’agenzia del turismo».

«Si fa fatica a pensare che una attività come questa sia nel novero delle attività sportive del Coni: e invece lo è, e qui con una struttura di prim’ordine – ha spiegato Fausto Origlio, presidente del Coni di Varese  – E il fatto che siano stati chiamati a organizzare una gara internazionale racconta molto della loro capacità organizzativa: se non c’è dietro una struttura super collaudata e con gente di valore non si può fare,  perchè l’organizzazione internazionale ha protocolli rigidi, che vanno seguiti scrupolosamente. Per questo mi prendo carico di proporre questo aeroclub per una medaglia d’oro al merito sportivo, per i suoi 50 anni di vita». 

Da sinistra: Paola Della Chiesa, Fausto Oreglio, Stefano Ghiorzo, Dario GalliCon il grand prix «Ancora una volta usciamo dai confini della provincia e ci spostiamo a livello internazionale» sottolinea Paola dalla Chiesa, direttore dell’agenzia del turismo di Varese. «Anche se, a dire il vero, la Provincia ha solo preso atto di una delle caratteristiche più belle e peculiari del territorio – ha precisato il presidente della Provincia di Varese Dario Galli - Questo campo di volo a vela e gli appassionati che lo compongono è infatti una realtà storica del territorio. Il nostro pezzettino di impegno serve alla promozione di questo evento e di questo campo volo che è uno dei due in tutta la Lombardia dedicato esclusivamente all’utilizzo del volo a vera: gli altri aeroclub devono convivere con gli aerei a motore. Ed è uno dei pochi al mondo con una ambientazione di questo tipo: così bella anche dall’alto»

La formula di gara, di norma difficile da seguire, sarà quest’anno più vivace: «Le gare di volo a vela classiche sono per il pubblico un po’ complicate da capire – spiega il direttore di gara Giorgio Ballarati –  Ma la formula gran prix che verrà adottata in questa competizione permetterà di seguire la gara più o meno come un gran premio di formula uno: gli alianti partiranno tutti insieme, il primo che arriva sarà il vincitore della prova. Il campionato è su più prove,  da domenica 29 a sabato 4 (il gran prix però aprirà un giorno prima, con la cerimonia d’apertura, e chiuderà un giorno dopo, con le premiazioni, ndr). In ogni giornata di gara verrà assegnato il punteggio, e la loro somma individuerà il vincitore».

Una gara fatta apposta per gli spettatori, che potranno goderne anche con l’aiuto di altri ausili: «Per chi non potrà venire al campo, verrà allestito un maxi schermo in piazza Monte Grappa a Varese. Un sistema tecnico permetterà di guardare la situazione di gara in tempo reale e vedere il volo con gli occhi dei piloti. Si tratterà di immagini virtuali, che ricostruiscono però fedelmente la posizione in tempo reale di tutti i piloti, con una grafica fotorealistica: una tecnologia che abbiamo  già provato nei campionati del mondo di Rieti, nel 2008, ed è stata molto gradita, sia da chi li vedeva dal vivo, sia da chi li vedeva via web».

Volo a vela all'aeroclubGli spettatori – i curiosi e gli appassionati che vogliono partecipare alla festa del volo –  sono tutti invitati innanzitutto all’aeroclub: l’appuntamento è infatti nell’Happy Hangar dell’Acao: «Per gli spettatori abbiamo previsto un "Happy Hangar", cioè un intero hangar dedicato alla manifestazione, che accoglierà quelli che vogliono cogliere l’occasione per vedere dal di dentro la nostra superficie – spiega infatti Margherita Acquaderni, organizzatrice per Acao della manifestazione, nonchè campionessa essa stessa –  Tra le cose che si potranno trovare all’interno, anche un simulatore di volo piazzato in una vera carlinga, per fare le prime prove come pilota d’aliante. Ci sarà anche un punto ristoro, e si potrà seguire la gara da lì.  Un’ occasione per visitare l’aeroclub, che di solito è chiuso ai non addetti ai lavori, e la possibilità di vivere da vicino, sul campo, un emozione che di solito non è per tutti». 

La festa avrà il via ufficiale il 28 maggio, ma comincia fin da subito: «Cominciate ad alzare la testa fin dai prossimi giorni – consiglia Stefano Ghiorzo, il campione in carica appartenente all’aeroclub Acao – Noi piloti dovremo allenarci parecchio per provare questa nuova formula gran prix, che è molto diversa dalla quella usuale. Perciò vedrete molti aerei in volo, in  questi giorni»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.