Una giovane “Moccia” presenta il suo romanzo adolescenziale

Un'aspirante futura “Federico Moccia” arsaghese protagonista a “Donne che scrivono di donne”: giovedì 12 maggio appuntamento con il libro "Atti pubblici in luoghi osceni" di Monica Canziani

Giovedì 12 maggio alle 21.00 la Biblioteca Civica “G. Rodari” di via Torre 2 a Cardano al Campo ospita l’ultimo appuntamento della rassegna letteraria “Donne che scrivono di donne”, organizzata dall’assessorato alla cultura, pubblica istruzione e pari opportunità.

Protagonista della serata sarà una giovane studentessa di liceo, Monica Canziani, che accompagnata dalla sua insegnante, la professoressa Rita Gaviraghi, docente di letteratura allo scientifico di Sesto Calende, presenterà il suo primo libro "Atti pubblici in luoghi osceni".

Monica Canziani, giovane autrice 18enne di Arsago Seprio, studentessa al liceo scientifico,  nel giorno del suo compleanno (12 maggio) presenta il suo libro d’esordio, per ora diffuso in modo “amatoriale” attraverso delle fotocopie.«Anche Federico Moccia ha fatto girare le fotocopie prima di conoscere il successo – fa notare l’assessore Prati – questa serata dimostrerà che con "Donne che scrivono di donne" oltre a puntare i riflettori su grandi autrici italiane e internazionali promuoviamo le giovani generazioni e le autrici della nostra zona, dando una vetrina meritata. Questa rassegna può essere un incentivo ai giovani che vogliono dedicarsi alla scrittura».

12 MAGGIO 2011 ore 21.00 
Presentazione del libro “ATTI PUBBLICI IN LUOGHI OSCENI” di Monica Canziani 
Introduzione della Prof.ssa Rita Gaviraghi con la presenza della scrittrice.

DOVE: Biblioteca Civica "Gianni Rodari", Via Torre n. 2, Cardano al Campo. 
Ingresso libero e gratuito. 
Agli studenti che ne faranno richiesta verrà rilasciata l’attestazione per il credito formativo. 
Per informazioni telefonare al numero: 0331.266238 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.