Una mostra dedicata a Sandro Pertini

L’iniziativa è della sezione A.N.P.I. di Gavirate. Verrà inaugurata sabato 21 maggio alle ore 17.30 e rimarrà aperta fino al 4 giugno

Sabato 21  maggio  alle ore 17.30, presso la Sala consiliare di Gavirate, avrà luogo l’inaugurazione della Mostra dal significativo titolo “Il Partigiano Sandro Il Presidente Pertini”. L’iniziativa è della  sezione A.N.P.I. di Gavirate.

Interverranno la curatrice della mostra Ornella Ravaglia, il Sindaco di Gavirate Felice Paronelli, la Banda musicale di Gavirate, con il patrocinio della Pro Gavirate, dell’Isis Edith Stein di Gavirate e di altre associazioni.                            
 
SANDRO PERTINI, un percorso attraverso le tappe della sua vita, dalla nascita a Stella a figura politica di eccellenza nel panorama italiano, Presidente della Repubblica dal 1978 al 1985 tra i più amati dal popolo e prima ancora Presidente della Camera  dei Deputati dal 1968 al 1976 e membro dell’Assemblea Costituente. 
Quando si parla di Antifascismo e di Resistenza viene subito in mente Pertini e tutta la sua vicenda storica fatta di lotta e di carcerazione che lo ha visto protagonista indiscusso di quel periodo.
Il Fascismo lo costrinse in carcere dal 1929 all’ agosto 1943, nell’ottobre dello stesso anno fu nuovamente condotto nel carcere romano di Regina Coeli e condannato a morte insieme ad altri oppositori del regime fascista tra i quali Giuseppe Saragat. Fu liberato nel gennaio 1944 per mezzo di un’ operazione Partigiana e da lì prosegui la sua attività attraverso il CLN fino alla Liberazione avvenuta con la presa di Milano del 25 aprile 1945.
Al segretario della sezione ANPI Giovanni Migliore piace ricordare Il pensiero di Sandro Pertini:
"Libertà e giustizia sociale costituiscono un binomio inscindibile, l’uno presuppone l’altro: non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà, come non vi può essere vera libertà senza giustizia sociale. La libertà non integrata da una politica che s’ispiri al principio della giustizia sociale, si risolve spesso nella libertà di morire di fame.
 
Una mostra per ricordare e per far conoscere ai giovani il presidente più amato dagli italiani, che termina con le sue parole “ Ai vecchi perché ricordino, ai giovani perché sappiano quanto costi riconquistare la libertà perduta”.
La mostra rimarrà aperta fino al 4 giugno, dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00. Sono invitati tutti i cittadini, le Istituzioni e le Associazioni.                

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.