Una targa dedicata al garibaldino Daverio

L'istituto già dedicato all'ingegnere patriota, nella giornata che celebra l'anniversario della battaglia di Varese, lo omaggia con una targa. Organizzato anche un convegno e una gita a Roma

Una targa dedicata a Francesco Daverio. L’ingegnere, patriota delle Cinque Giornata e di Milano e voltario garibaldino, a cui nel 1887 è stato dedicato l’istituto tecnico di Via Bertolone 13, verrà nuovamente ricordato il 26 maggio. Nell’ambito dei festeggiamenti del 150esimo dell’Unità d’Italia, l’associazione "Varese per l’Italia" continua le celebrazioni e nel giorno dell’anniversario della battaglia di Varese, omaggia Daverio con una targa commemorativa, sotto il busto già esistente, sulla quale verrà scritta la storia del patriotta garibaldino.

«Una bella iniziativa che coinvolge la scuola. Siamo molto contenti che anche tra i ragazzi si possa la storia del Risorgimento e dell’Unità d’Italia», ha spiegato Luigi Barion, presidente dell’associazione, durante la conferenza stampa di questa mattina, giovedì 19 maggio, a cui hanno partecipato anche la Senatrice Maria Pellegatta e il preside dell’istituto Giovanni Blasi. E non è tutto. Dopo l’inaugurazione della targa, i ragazzi sono invitati a partecipare al convegno che si terrà all’Istituto De Filippi dove verrà ricostruita la storia del Risorgimento, con il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Claudio Merletti, il dottor Blasi e la preside del Liceo Classico Cairoli, Daniela Tam Baj a partire dalle 10.

Inoltre, due ragazzi dell’istituto tecnico avranno la possibilità di andare a Roma, accompagnati dal professore e dall’associazione, per visitare i luoghi del Risorgimento. A Varese, sempre il 26 maggio si terrà la benedizione della bandiera dell’Associazione "Varese per l’Italia" alla Chiesa di Biumo Inferiore con Paola Bassini, vedova dell’avvocato Giovanni Valcavi, che verrà poi messa sul campanile. Il 28 maggi invece, le celebrazioni continuano con un grande corteo per la città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.