Una veglia per Angioletto

Il comitato Antfascista ha voluto in questo modo "accompagnare" il partigiano e testimone vivente della tragedia nazista dei lager nel suo ultimo viaggio. L'appello: «Chiunque voglia stare con Angelo può unirsi»

Una veglia che vuole accompagnare una persona che ha saputo accompagnare tante persone nel loro percorso di vita. Il comitato Antifascista ha voluto iniziare una veglia notturna alla salma del partigiano, del reduce dei lager, del narratore, della coscienza e saggezza cittadina Angioletto Castiglioni che rimarrà fino a sabato nella camera ardente allestita dall’amministrazione comunale proprio nel tempio che lo ha visto protagonista come custode per tanti anni.
Già questa notte, giovedì, un mebro del comitato è rimasto accanto al corpo del cittadino benemerito panto da un’intera città che sta dimostrandogli grande affetto per il bene ricervuto dalle sue azioni quando era giovane e per la sua testimonanza lasciata in eredità perenne alle generazioni future. Per questo il senso che hanno voluto dare i membri del comitato, che proprio questo scopo si propone, a questa veglia funebre è ancora più speciale. All’iniziativa hanno aderito anche gli studenti del liceo artistico Candiani ma chiunque vorrà potrà unirsi in questa veglia. Ricordiamo che i funerali di Angioletto si terranno sabato mattina nella basilica di San Giovanni dalle 9,30.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.