Uno studente del Fiorini vince la sfida tra stilisti

Marco Tunisi si è aggiudicato la gara nazionale riservata agli allievi in possesso del diploma di qualifica

L’istituto “Olga Fiorini” si riconferma il numero uno in Italia nella formazione degli operatori della moda. E’ infatti la seconda volta, nel giro di tre anni, che uno studente della scuola bustocca conquista il primo posto nella gara nazionale riservata agli allievi in possesso del diploma di qualifica, conseguito nell’anno scolastico precedente: gara vinta nel 2011 da Marco Tunisi, allievo della classe quarta, che ha così replicato il successo ottenuto nel 2008 da Carmela Murvana.

La competizione, indetta come sempre dal ministero dell’Istruzione, ha coinvolto i migliori alunni di tutti gli istituti professionali italiani: hanno partecipato, infatti, gli studenti che, in ciascuna scuola, hanno superato con il punteggio più alto gli esami conclusivi del triennio di formazione.

Tunisi si è, dunque, aggiudicato la gara per gli operatori della moda, che si è svolta all’Isis “Lino Zanussi” di Pordenone e che ha visto piazzarsi rispettivamente al secondo e al terzo posto gli alunni degli istituti di Fucecchio, nel Fiorentino, e Urbania, in provincia di Pesaro-Urbino. Accompagnato dalla vicepreside Giovanna Logozzi, che l’ha seguito nella preparazione del concorso, l’allievo dell’«Olga Fiorini» è stato impegnato per due giorni in prove scritte che hanno interessato le materie d’indirizzo, come disegno professionale, tecnologie tessili, modellistica e confezione, nonché storia dell’arte, della moda e del costume.

«Non mi sarei mai aspettato di vincere», confessa Marco, sorpreso dall’eccellente piazzamento in una gara «piuttosto difficile sotto l’aspetto pratico». Più che per il primo posto, l’alunno è soddisfatto per essersi trovato «molto bene con il gruppo dei partecipanti: alla fine di questa esperienza mi sono sentito davvero realizzato proprio per il positivo confronto con gli altri studenti ancor prima che per il risultato». Il ragazzo, che frequenta ora il biennio post-qualifica per il conseguimento del diploma di maturità di tecnico dell’Abbigliamento e della Moda, ha dunque «messo a frutto le sue doti e le competenze acquisite», aggiungono con orgoglio il preside Rosario Vadalà e Mauro Ghisellini, direttore dell’istituto.

Il prossimo anno, come prevede il regolamento del concorso, toccherà quindi alla scuola di Busto Arsizio ospitare nella propria sede la gara nazionale: proprio com’era accaduto nel 2009, dopo la vittoria nell’edizione precedente. Il risultato di Tunisi conferma perciò la qualità della proposta formativa dello storico istituto presente a Busto sin dal 1956, quando Olga Fiorini, ancor oggi anima della scuola a lei intitolata, avviò per prima in Lombardia l’attività di formazione dei giovani interessati a lavorare nel settore della moda e dell’abbigliamento. Settore nel quale da settembre l’istituto di via Varzi amplierà la propria offerta, attivando uno specifico percorso liceale, con un particolare orientamento
nell’ambito della moda e del design, inserito nel curriculum del liceo delle Scienze umane, già presente all’interno della scuola bustocca con l’indirizzo dello Spettacolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.