William, la corsa finisce qui

Battuta in casa dall’Agliatese, la squadra varesina chiude in anticipo una stagione comunque sorprendente. Sumirago vince e scavalca la Wiskey, Saronno ancora sconfitta ad Alba

È stato bello finché è durato: il sogno playoff della William Varese termina definitivamente nella sfida casalinga con l’Agliatese, che batte i varesini con un secco 3-0 e li condanna al quinto posto finale nel girone A di serie C. Anche in caso di vittoria, del resto, sarebbe servito un miracolo alla squadra di Rossi (ferma all’ultima giornata per il turno di riposo) per centrare l’obiettivo. A “salvare” il fine settimana arriva la vittoria di Sumirago, che batte Marcignago in tre set e scavalca di nuovo la Wiskey Varese, sconfitta a Grassobbio. In B2 Saronno ha le pile scariche e torna da Alba con una secca sconfitta che la fa precipitare al settimo posto per un finale di campionato in sordina.

 
B2 MASCHILE – Un Saronno incerottato e senza più obiettivi arriva ad Alba proprio nel giorno dei funerali dell’industriale Pietro Ferrero. La squadra di casa domina per tre set, i biancoblu le provano tutte per riaprire la partita nel terzo ma non hanno le forze sufficienti per proseguire la rimonta. Il primo parziale è sempre condotto dagli albesi, che fanno il vuoto in battuta e a muro: 8-6, 16-10. Entra Crescini al posto di Scotti, ma Castelli lo punisce con un ace (24-16) e Bagatin sbaglia in attacco chiudendo il set. Le cose sembrano andare un po’ meglio per Saronno in avvio di secondo set, ma sul 12-12 l’errore in battuta di Rossi e la “doppia” fischiata a Bertini danno il la alla fuga di Alba che piazza il break decisivo e chiude senza problemi sul 25-19. Gli “amaretti” provano a rialzare la testa nel terzo set: subito un parziale importante per il 4-8, Alba recupera fino all’11-11 ma subito dopo si fa staccare di nuovo da Rossi (12-14). Saronno gestisce l’esiguo vantaggio, resta avanti al secondo time out tecnico e nel finale trasforma il primo set point con un attacco di Buratti. Gara di nuovo viva, ma non per molto: il quarto set è un monologo della lanciatissima squadra di casa, che domina in lungo e in largo chiudendo con un eloquente 25-12.
Matteo Tascone, uno degli assenti in casa saronnese, commenta così la prova dei suoi: “Difficile giocare una partita senza vere motivazioni; Alba è una squadra che ha fatto un girone di ritorno da promozione e ha giocato sulle ali dell’entusiasmo”.
 
Pallavolo Alba-Pallavolo Saronno 3-1 (25-16, 25-19, 23-25, 25-12)
Saronno: Bertini 2, Bagatin 14, Gerbella 11, Buratti 6, Rossi 14, Scotti 4, De Finis (L), Pizzolon, Crescini. N.e. Giudici, Monti (L2). All. Gervasoni.
 
 
C MASCHILE – Non riesce l’impresa alla William Varese: l’Agliatese è una montagna troppo alta da scalare per la squadra di Rossi, anche perché i brianzoli si presentano in viale Belforte con l’obiettivo del secondo posto ben stampato in mente (e poi centrato grazie al successo di Carnate su Arese). Finisce senza sorprese, con un secco 0-3 (20-25, 18-25, 22-25) che solo nel terzo set lascia spazio al tentativo di rimonta della squadra di casa. La William può comunque consolarsi con la consapevolezza di aver disputato una grande stagione, culminata con la storica semifinale di Coppa Lombardia e chiusa con un quinto posto ben oltre le attese iniziali. Non può dire lo stesso la Wiskey Varese, sconfitta anche a Grassobbio per 1-3 (21-25, 20-25, 25-22, 21-25) e protagonista di un campionato davvero sottotono rispetto alle ambizioni della vigilia; Ballerio e compagni scivolano in settima posizione, scavalcati anche dai “cugini” della Viar Valvole Sumirago che fanno il loro dovere battendo per 3-0 Marcignago (27-25, 25-11, 25-16 i parziali) e salutano degnamente il proprio pubblico. Se il campionato di William e Sumirago è già concluso, per le altre c’è comunque ancora una partita da giocare: sabato 7 maggio la Wiskey Varese ospita Bovisio Masciago per tentare il controsorpasso ai danni della Viar Valvole.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.