Yamamay e MC-Carnaghi a caccia del derby più bello

Scattano i quarti di finale del playoff scudetto: stasera (lunedì) le bustocche debuttano a Urbino, domani Villa Cortese ospita Modena. Se entrambe vinceranno la serie, si ritroveranno in semifinale

Sta per iniziare una settimana che vale tutta la stagione per Yamamay e MC-Carnaghi. Non c’è retorica, è la pura verità: nei playoff scudetto che entrano nel vivo oggi con i quarti di finale, le due grandi rivali non hanno altra scelta se non quella di vincere sempre. Busto per far dimenticare una qualificazione Champions gettata al vento e centrare (almeno) l’eventuale, storico derby in semifinale; Villa per puntare al bersaglio grosso, lo scudetto, unico modo per migliorare la straordinaria stagione d’esordio. Inutile dire che il compito più difficile, per proprie colpe, ce l’hanno le biancorosse, che esordiscono stasera alle 20.30 sul campo di Urbino e che sempre nelle Marche giocheranno venerdì l’eventuale “bella”. La MC-Carnaghi, sulla carta, dovrebbe avere vita più facile contro la Liu-Jo Modena (esordio martedì in casa, sempre alle 20.30); attenzione però al passato che ritorna nei panni di Manuela Secolo, grande ex dell’incontro…
 
QUI YAMAMAY – Qual è dunque la vera Yamamay? Quella inguardabile delle sfide con Castellana e Modena o quella uscita a testa alta dal campo delle campionesse d’Italia e dal primo derby dell’anno? La vincitrice del doppio match con Urbino nei quarti di Coppa Italia o l’ectoplasma delle semifinali? La grande incompiuta “asfaltata” da Pesaro e Novara o l’unica squadra capace di battere Villa e Bergamo nel girone di ritorno? A rispondere a questa domanda hanno rinunciato in molti, persino all’interno dell’ambiente biancorosso. L’unica vera soluzione all’enigma la fornirà la serie dei quarti di finale contro Urbino, in cui conta solo vincere e farlo in modo convincente, visto che per passare il turno bisogna espugnare almeno una volta il PalaMondolce. È vero: la Yamamay ha già dimostrato di poter battere Urbino, e lo ha fatto 3 volte su 4 in stagione, ma di fronte alla "follia" di questa squadra le statistiche contano meno di zero. Reduce da un buon test contro Novara, concluso sul 3-1 (25-23, 24-26, 25-21, 25-23) malgrado le croniche svagatezze, Busto deve dimostrare da subito che la straordinaria vittoria dell’ultima giornata a Bergamo non è stata un episodio. Qualità e difetti della formazione di Salvagni sono ben noti: la ricezione e il muro sono i migliori dell’intero campionato, l’attacco è il punto debole, con Renatinha e Jaline insufficienti nel ruolo di opposto. La grande festa per la conquista della Coppa CEV non distrarrà certo la Chateau d’Ax: deve essere la Yamamay, la migliore Yamamay, a vincere questa sfida, senza aspettarsi regali.
 
Chateau d’Ax Urbino-Yamamay Busto Arsizio
Urbino: 1 Moldovan, 2 Bonciani, 3 Garzaro, 4 Wilson, 5 Dalia, 6 Roani, 7 Petrauskaite, 8 Leonardi (L), 9 Di Iulio, 10 Jaline, 17 Renatinha, 18 Lapi. All. Salvagni.
Busto: 1 Carocci (L), 2 Havlickova, 4 Valeriano, 5 Kim, 7 Marcon, 8 Bauer, 9 Meijners, 10 Campanari, 13 Serena, 14 Crisanti, 16 Havelkova. All. Parisi.
Arbitri (gara 1): Antonino Genna e Marco Braico.
 
QUI MC-CARNAGHI – La scaramanzia, in casa Villa, non sanno neppure dove stia di casa. La squadra biancoblu è già tutta proiettata verso le semifinali scudetto, con la mente e anche con il corpo: sabato Anzanello e compagne hanno svolto, sotto gli occhi del patron Flavio Radice, la prima seduta di allenamento al Mediolanum Forum di Assago, dove disputeranno le partite interne dal prossimo turno in poi; e addirittura ne hanno già programmato un altro per sabato 14 maggio, quando in teoria si dovrebbe disputare gara 3 della sfida con Modena… Non è presunzione ma sano realismo: davvero difficile pensare che questa Liu-Jo possa ostacolare in qualche modo la cavalcata delle cortesine, anche perché la squadra di Cuccarini ha già le sue belle gatte da pelare: fuori Bacchi, fuori Paggi, fuori (e probabilmente inutilizzabile martedì) anche Matuszkova, Modena dovrebbe recuperare per la trasferta castellanzese soltanto Harmotto, tenuta a riposo precauzionale in gara 2 degli ottavi. Vero, il 2-0 nella serie con Castellana ha galvanizzato l’ambiente, Partenio e le ex Paris e Secolo stanno tirando la carretta alla grande, ma il divario tra le due squadre c’è e non può essere nascosto. Tutte pronte in casa Villa, esclusa la lungodegente Kovacova ma compresa Caterina Bosetti, tornata da Ankara con un argento un po’ amaro negli Europei Cadette e pure con il premio di miglior ricevitrice. Il presidente Gian Carlo Aliverti (nella foto con Abbondanza) suona la carica: «Lo scudetto è sempre stato il primo obiettivo e lo è a maggior ragione dopo aver perso inaspettatamente la Supercoppa e la Champions. Può succedere di tutto, ma giocare in una serie, e non in partita secca, dovrebbe avvantaggiare la squadra più attrezzata».
 
MC-Carnaghi Villa Cortese-Liu-Jo Modena
Villa C.: 1 Anzanello, 4 Berg, 5 Lanzini (L), 7 Negrini, 8 Cruz, 10 Cardullo (L), 11 Hodge, 12 Aguero, 13 Calloni, 14 Bosetti, 17 Rondon, 18 Jontes. All. Abbondanza.
Modena: 2 Paris (L), 3 Fernandinha, 4 Guatelli, 6 Ciabattoni (L), 7 Devetag, 8 Matuszkova, 10 Partenio, 11 Eric, 12 Balboni, 13 Harmotto, 14 Rosangela, 18 Secolo. All. Cuccarini.
 
IL PROGRAMMA DEI PLAYOFF
Chateau d’Ax Urbino-Yamamay Busto Arsizio stasera ore 20.30; gara 2 mercoledì 11/5 ore 20.30 (a Busto); eventuale gara 3 venerdì 13/5 ore 20.30 (a Urbino).
Scavolini Pesaro-Asystel Novara stasera ore 20.30; gara 2 mercoledì 11/5 ore 20.30 (a Novara); eventuale gara 3 venerdì 13/5 ore 20.30 (a Pesaro).
MC-Carnaghi Villa Cortese-Liu-Jo Modena martedì 10/5 ore 20.30; gara 2 giovedì 12/5 ore 20.30 (a Modena); eventuale gara 3 sabato 14/5 ore 20.30 (a Castellanza).
Norda Foppapedretti Bergamo-Despar Perugia martedì 10/5 ore 20.30; gara 2 giovedì 12/5 ore 20.30 (a Perugia); eventuale gara 3 sabato 14/5 ore 20.30 (a Bergamo).

Serie A femminile – Speciale risultati

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.