Affido come “impresa sociale” congiunta

Una giornata di studi è stata organizzata dalla cooperativa La Casa davanti al Sole per mettere in luce i diversi aspetti di questo strumento. Appuntamento venerdì 11 novembre

La Cooperativa sociale La Casa davanti al Sole da dieci anni promuove percorsi di sensibilizzazione che, nel tempo, hanno portato alla costituzione di una rete di famiglie solidali disponibili all’accoglienza e all’affido.

La costante riflessione, l’impegno nella promozione della cultura dell’accogliere è l’affiancamento delle famiglie affidanti e affidatarie, hanno permesso di mettere a punto uno specifico approccio che propone l’affido come una impresa sociale congiunta e che richiama la responsabilità dell’intera comunità (servizi sociali territoriali, scuole, parrocchie,  associazioni) alla cura dei minori.

Venerdì 11 novembre, presso l’auditorium Varese corsi di piazza della Motta si svolgerà una giornata di studio dal titolo “Affido: un’impresa sociale congiunta”.

Punto focale di questo approccio è la considerazione della famiglia come risorsa del e per il welfare: da un lato la famiglia affidataria, che si mette a disposizione del sociale, dall’altra la famiglia di origine del bambino, che lo conosce, che lo ha cresciuto e che lo affida alle cure di altri e, per quanto possibile, non “sparisce dalla scena”. Definire un progetto di affido familiare comporta la capacità di coinvolgere nei processi decisionali tutte le persone motivate ed interessate al benessere del minore. 

Per tutto il giorno si alterneranno relatori che metteranno in luce i diversi aspetti dell’affido: dall’esperienza della cooperativa sociale stessa alla testimonianza di genitori, alle ricadute sociali, civili e giuridiche. Il coordinamento dei lavori è affidato a Matteo Sechi , educatore responsabile dei progetti della cooperativa sociale.
La partecipazione è gratuita. Iscrizione entro il 30 ottobre con modulo scaricabile da www.lacasadavantialsole.org

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.