Al valico con 65mila euro: scoperti dal cane fiuta soldi

Il labrador della Finanza ha permesso di individuare il denaro, non dichiarato. Era nascosto nelle scarpe e nel reggiseno di una donna proveniente dalla Svizzera

cash dog guardia di finanzaSi sono presentati al valico autostradale di Como-Brogeda e al finanziere che li ha fermati hanno  affermato di non aver nulla da dichiarare. Ma a tradire una coppia di quarantenni in rientro dalla Svizzera, la presenza al valico di “ZEB”, è stato il fiuto di un bellissimo cucciolo di labrador di circa un anno. È il primo "cash-dog" appena giunto al Gruppo Ponte Chiasso al termine del corso per unità cinofile antivaluta frequentato nell’allevamento della Guardia di Finanza di Castiglione del Lago (PG).

L’animale ha puntato la donna appena scesa dal veicolo, segnalando insistentemente la presenza delle banconote. Vistasi scoperta, la stessa ha evitato un’approfondita perquisizione tirando fuori a quel punto davanti ai finanzieri ed ai funzionari della Dogana di Ponte Chiasso tutte le banconote che trasportava, ben nascoste nelle scarpe e nel reggiseno. Una somma in totale di 65.500 euro in contanti. Il denaro era stato prelevato poco prima in un istituto di credito elevetico come dimostrava una ricevuta custodita insieme alle banconote.

Secondo quanto previsto dalla vigente normativa valutaria, la transitante ha potuto estinguere immediatamente la violazione commessa (cd. oblazione) attraverso il contestuale pagamento in misura ridotta, nelle mani dei funzionari doganali, della somma di € 2.775, pari al 5% del denaro contante non dichiarato eccedente la franchigia di 10.000 euro.

I "cash-dogs" delle Fiamme Gialle sono in prevalenza cani di razza labrador, particolarmente docili e dotati di un grande olfatto. Fin da cuccioli sono abituati a riconoscere l’odore delle banconote, anche a distanza, nascoste nei doppifondi dei veicoli, dei bagagli ovvero occultate nei modi più stravaganti. Un addestramento lungo e complesso durante il quale i cani, giocando, hanno imparato a fiutare il denaro.
Così come per i cani antidroga, il lavoro, per "cash-dogs", ha la caratteristica del gioco: ad ogni ritrovamento il conduttore regala loro una pallina da tennis e il prezioso impegno, così, diventa sempre un’occasione di grande divertimento per l’animale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.