Apre la nuova ciclopedonale della Valcuvia

Inaugurata stamattina dall'assessore regionale Raffaele Cattaneo il nuovo percorso di mobilità dolce. In due anni stanziati a Varese 2 milioni di euro su 11,3 dei fondi della Lombardia

Un nuovo tracciato ciclopedonale collega Cassano Valcuvia a Rancio Valcuvia. Lo ha
inaugurato l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo che, assieme al presidente della Provincia di Varese, Dario Galli, della Comunità montana
Valli del Verbano, Marco Magrini, ai sindaci e ai rappresentanti del territorio.
«È un nuovo percorso ciclopedonale funzionale alla messa in rete con la ciclabile della Valganna-Valmarchirolo e con il percorso ciclabile del Lago di Varese» ha detto Cattaneo. «Si tratta di una tappa intermedia di un progetto più vasto, che vede una significativa compartecipazione finanziaria di Regione Lombardia e che ci porterà alla creazione, in questa area, di una larga
interconnessione tra reti di mobilità dolce». Altri interventi sono infatti previsti nella zona: il percorso ciclopedonale che da Cassano Valcuvia sale verso Ferrera, il completamento dei percorsi ciclopedonali tra Ranco e Ispra, la pista ciclopedonale che si connetterà alle stazione FS e FNM e la stazione lacuale di Laveno Mombello e Cittiglio e la connessione della rete ciclopedonale dei laghi del Varesotto alla stazione FS e all’approdo della navigazione Lago Maggiore a Luino.

L’assessore ha inoltre ricordato l’impegno di Regione Lombardia per lo sviluppo della mobilità dolce, ambito chiave per garantire ai territori montani uno sviluppo sostenibile e ai loro abitanti e ai turisti una maggiore qualità di vita e dell’ambiente. In totale, con i bandi bici 2009 e 2010, in provincia di Varese sono stati stanziati circa 2 milioni di euro per la realizzazione di quattro interventi, una cifra importante se rapportata all’importo totale dei due bandi di 11,3 milioni di euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.